Latina Calcio: Che vittoria da Leoni, in 10 uomini si vince a Vicenza!

225

Latina Calcio: Che vittoria da Leoni, in 10 uomini si vince a Vicenza, decide il gol di Daniele Corvia.

Dopo la bella prestazione contro il Bari, Vivarini aveva detto “Squadra che vince non si cambia”, e così è stato, la formazione scesa in campo contro il Vicenza è la stessa, Pinsoglio in porta, Bruscagin, Dellafiore, Garcia Tena, Di Matteo, Bandinelli, Mariga, Nica; Acosty, Scaglia, Corvia.

L’arbitro di questa partita è Aureliano da Bologna, quindi già sapevamo in partenza cosa aspettarci, è il Vicenza ad iniziare la partita, con Pinsoglio che subito si rende protagonista su la punizione di Bellomo, il Latina risponde subito, passa qualche minuto, con il Latina che ormai sta facendo la partita, ed ecco che il Signor Aureliano ci mette il primo zampino, estrae il cartellino rosso nei confronti di Nica per un fallo a centrocampo, per un fallo che di rosso non aveva niente, ma i nerazzurri non accusano il colpo anzi, ci mettono la rabbia e al 29′ Pinsoglio effettua un miracolo su Adejo che aveva tirato un destro a botta sicura.

Al 38′ minuto il Signor Aureliano ci mette il secondo zampino (ce la deve aver proprio tanto con il Latina), Corvia lanciato a rete viene fermato da Adejo stendendolo in piena area di rigore, con un arbitro imparziale sarebbe stato rigore ed espulsione ma invece l’arbitro di questa gara lascia proseguire tra le proteste nerazzurre che costano il cartellino rosso a Vivarini e al suo vice Fabrizio Zambardi che devono lasciare il terreno di gioco, così finisce il primo tempo.

Il secondo tempo inizia con Bogdan che atterra Corvia in area di rigore, stavolta l’arbitro decide di dare il calcio di rigore ( non poteva più sbagliare), si incarica del rigore lo stesso Corvia che non sbaglia, un vantaggio più che meritato vista la partita.

Nonostante l’inferiorità numerica è il Latina a fare la gara con un bravo Pinsoglio che in questa partita non sta sbagliando proprio niente, effettuando miracoli su miracoli e tenendo inviolata la porta nerazzurra prima sul colpo di testa di Cernigoi poi sul rigore che Aureliano decide di dare al Vicenza su un fallo di Garcia Tena su Rizzo, Bellomo sul dischetto trova Pinsoglio pronto, la partita finisce così, con il Latina che trova la sua prima vittoria in trasferta.

Un Latina così bello non si vedeva da tanto tempo, la vittoria contro il Bari non era un illusione, questo è un Latina che finalmente c’è! Il merito per primo va alla società che ha saputo aspettare e non ha ascoltato le chiacchiere dei tifosi al tavolo del bar, il lavoro di Mister Vivarini si sta finalmente vedendo, un lavoro che si svolge giorno per giorno e che noi vediamo solo il sabato, la squadra è nuova, il mister anche, un po’ di pazienza era normale, si dovevano conoscere e adesso portiamo a casa finalmente i risultati e le belle prestazioni.

Con questa vittoria il Latina sale a 16 punti, facendo un bel salto in avanti in chiave salvezza, perché noi a quella puntiamo, sabato ci aspetta la Salernitana in casa, noi adesso non abbiamo paura di nessuno!

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.