Latina: Il derby va al Frosinone, ma con qualche dubbio

196
photo by calcioweb.eu

Latina: Il derby va al Frosinone, ma con qualche dubbio e qualche polemica, al “Matusa” finisce 2-1 per i ciociari e il Latina torna a casa con 0 punti e con tante polemiche dietro, ma il calcio va così e si deve pensare solo alla prossima partita. Il gioco c’è, piano piano, arriveranno anche i risultati.

Il Latina scende in campo con il 3-5-2 con Pinsoglio tra i pali,  Brosco, Dellafiore, Garcia Tena, Gilberto, D’Urso, De Vitis, Mariga, Scaglia, Acosty, Paponi. 

Fin dal primi minuti si capisce che sarà una bella partita, tutte e due le squadre vogliono la partita e far contenti i tifosi. Il primo squillo lo da il Latina. Al 15’ ci prova Brosco sugli effetti di un calcio d’angolo ma il direttore di gara annulla per un dubbio fallo in area di Acosty ( e questa è solo la prima polemica sull’arbitro).

Nel primo tempo è più Latina che Frosinone, ma al Latina manca qualcuno che la butti dentro e purtroppo questo ci penalizza molto, un Latina determinato e che  manovra il gioco rispetto ai ciociari che trovano grosse difficoltà nell’impostare l’azione.

A Frosinone sono arrivati 1100 tifosi da Latina per incitare la squadra e la squadra per il momento non delude, andando alla fine del primo tempo sullo 0 a 0 ma con una bella grinta dimostrata e con una squadra che meriterebbe il vantaggio.

Il secondo tempo si apre con una svista colossale dell’arbitro Pasqua ( perchè solo così possiamo chiamarla), Gori ha bloccato con il braccio il tiro scagliato da Acosty, peccato che Gori non è un portiere e c’erano a tutti gli estremi per un calcio di rigore, ma l’arbitro lascia correre.

rigore

Il “presunto” fallo di mano di Gori

 

E così, come sempre accade, arriva il gol dall’altra parte. Al 7′ Paganini smista per Dionisi il quale alza la testa, vede il portiere Pontino leggermente avanzato e lo beffa con un tiro, tutt’altro che irresistibile. Uno a zero per i ciociari. Poi l’arbitro decide di alzare solo il cartellino giallo verso Kragy per un entrata da dietro su Scaglia, gli errori o “pardon” le sviste continuano a essere tante verso il Latina.

Arriva anche il secondo gol da parte del Frosinone, mettendo così il risultato in cassaforte. Dionisi conquista palla a centrocampo, se ne va indisturbato verso la porta avversaria e batte per la seconda volta Pinsoglio, con i difensori nerazzurri protesi in avanti.

La partita si può dire conclusa qua. Dopo un ora di gioco, dove il Latina di certo non ha demeritato, producendo un buon calcio e mettendo in difficoltà la retroguardia giallazzurra, la gara finisce, nonostante Acosty accorcia le distanze con un tiro velenoso di destro che infila la porta di Bardi, su assist di Scaglia che si è saputo districare fra tre avversari.

Ma il derby finisce così. Con la vittoria dei ciociari caratterizzata da un 2-1 dovuto all’errore di Pinsoglio e da un’arbritro che ha annullato un goal di Brosco, nella prima frazione di gioco e non ha concesso un rigore per un’evidentissimo fallo di mano, in area di rigore (vedi foto sopra). Tolti gli errori dell’arbitro, possiamo dire che è un bel derby, una partita bella, vibrante, vera e movimentata, giocata da due squadre che non si sono certamente risparmiate, peccato per quegli episodi che hanno rovinato tutto. Perdere un derby, ci sta, ma perderlo così, fa solo rabbia.

Il Latina comunque c’è, si vede, gioca, ha grinta da vendere, delle importantissime individualità e mette in difficoltà qualsiasi avversario, purtroppo, però, non tira in porta se non dall’area piccola.

Ma adesso mettiamo da parte questa partita e  prepariamoci al prossimo scontro casalingo con il sorprendente Benevento, il campionato continua.

Leggi anche…..Latina Calcio: Primo punto in classifica

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.