Le frecce tricolori – Analisi Gran Premio d’Italia 2018

242
Qui Mugello. Giacomo Lago, vostro inviato speciale tra le colline toscane, in esclusiva per Destrosecco.it

Come ogni anno, il Gran Premio d’Italia al Mugello è un momento importante in cui piloti e team della penisola non vogliono certamente sfigurare e desiderano portare a casa il massimo risultato possibile. E anche questa volta il tricolore è stato omaggiato alla grande.

Grande Italia!

Il gran premio andato in scena in Toscana ha dimostrato che la scuola italiana delle due ruote è in ottima forma: in ogni categoria del motomondiale, i centauri italiani hanno lottato per le prime tre posizioni. Bezzecchi e Di Giannantonio sono giunti rispettivamente secondo e terzo in Moto 3; nella categoria di mezzo, la Moto 2, Baldassarri conquista la seconda posizione; nella classe regina invece sono il Dovi e Rossi ad occupare i gradini più bassi del podio.

Hola chicos!

Non solo Italia, ma anche Spagna e Portogallo hanno ben presenziato all’Autodromo del Mugello. Nelle categorie minori la vittoria è andata allo spagnolo Martin e al portoghese Oliveira, entrambi i più vicini inseguitori di Bezzecchi e Bagnaia in Moto 3 e Moto 2. In MotoGP invece la prima posizione è stata agguantata da Jorge Lorenzo in sella alla Ducati: si tratta della prima vittoria con la casa di Borgo Panigale per lo spagnolo, ottenuta in seguito ad una gara in solitaria grazie ad un passo gara spaziale.

Mercato bischero

Oltre ai risultati in pista, anche il mercato piloti ha detto la sua: pare infatti che proprio nella pista toscana sia arrivata la firma di Lorenzo con la Honda, che dal prossimo anno andrà a formare una coppia spaventosa insieme a Marquez. In Ducati invece c’è stato un ulteriore avvicinamento tra Ducati e Petrucci, ormai prossimo allo sbarco sulla rossa. Le rispettive ufficialità sono questione di poco tempo.

Termina qui questa breve analisi del GP del Mugello. Prossima tappa a Barcellona, appuntamento che si preannuncia di fuoco!

POTREBBE INTERESSARTI>>MOTOGP – LE MANS È GIÀ CROCEVIA DELLA STAGIONE?

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.