LE PAGELLE ROSSONERE : MILAN, ORA L’EUROPA NON E’ PIU’ UN MIRAGGIO

643
sipario

Per il Milan era una gara che poteva nascondere qualche insidia e minare il cammino verso l’Europa. Fortunatamente i giocatori Rossoneri sono scesi in campo con la giusta concentrazione e, complice un Palermo impalpabile, hanno letteralmente camminato sulle ceneri dei rosanero. Sono tre punti d’oro in ottica europea e in avvicinamento al derby di Milano

Dopo il passo falso contro il Pescara il Milan non ci ricasca e asfalta il Palermo. Bastano sei minuti e Suso trova con una pregevole punizione sotto il “sette” il primo dei quattro gol che portano i Rossoneri alla vittoria. Quinta di fila a San Siro. La gara non ha mai visto una vera opposizione dei Rosanero, tant’è che solamente tredici minuti dopo il Milan raddoppia con un fortunoso tocco di Pasalic. Il croato ha forse disputato la migliore partita da quando è arrivato a Milano e devo ammettere che mi ha stupito per la costanza e l’impegno che ha messo in mostra nonostante la sfida non fosse proprio di primo livello. Peccato averlo perso per il derby, sarebbe stato forse l’uomo in più in mediana.

Ottima la prova di Calabria. Pregevole l’assist che serve a Bacca per il 3 a 0

La partita continua a scivolare sul velluto: Donnarumma si mette comodo, in difesa possono “raccontarsela” e al trentasettesimo del primo tempo viene definitivamente chiusa la pratica Palermo con il terzo gol realizzato da Bacca. Pregevole l’assisti di Calabria con cui mette la palla sulla testa del colombiano. Inzuccata e tre a zero.

Nella ripresa il Milan continua da dove aveva lasciato, possesso palla totale e accelerazioni improvvise che portano scompiglio nell’area avversaria. E’ proprio a seguito di una delle innumerevoli azioni di Deulofeu, che quest’ultimo trova la rete del quattro a zero. Ora il passivo per i siciliani si fa davvero pesante, ma non hanno mai dato la sensazione di essere “scesi in campo”.

Per il Diavolo contava vincere e ci è riuscito nel migliore dei modi. Sia per score che per qualità di gioco mi è piaciuto. Nonostante la pochezza degli avversari. Contro il Pescara, ad esempio, non abbiamo avuto la stessa cattiveria e abbiamo buttato al vento due punti importantissimi rendendo fondamentale ogni partita da qui fino alla fine.

Quanto è mancato Suso al Milan. Perentorio il suo ritorno a San Siro

Quello che ha fatto la differenza è stato senza dubbio il ritorno di Suso. Ha sbloccato la partita e ha giocato una quantità incredibile di palloni. Con lui in campo è tornata una regia più avanzata e imprevedibile, che permette agli altri giocatori di trovare più spazio nelle varie fasi di gioco. Tra tutti chi ne beneficia di più sono i centrocampisti che possono inserirsi, il terzino di appartenenza e ovviamente la punta centrale. Abbiamo potuto notare tutto questo nel corso dei novanta minuti appena trascorsi. Rimane quindi d’obbligo il rinnovo a Suso e permettetemi di dire è forse il più importante di tutti quelli che aspettano in rosa. Donnarumma compreso. Io sono dell’idea che puoi avere il portiere più forte della storia, va bene, ma se poi non segni o prendi venti tiri a partita, beh, cosa te ne fai?

Ormai le chiacchere, come si dice oggi, stanno a zero. Mancano poche ore alla fine della telenovela closing e sapremo finalmente che futuro sarà riservato ai colori che amiamo. Una cosa sola  vi chiedo: fate come me e come chi davvero ama la propria squadra ,indipendentemente da chi ci guiderà, non contestate. Chi paga sempre il dazio maggiore, alla resa dei conti, saremmo sempre noi tifosi e i giovani calciatori che quest’anno stanno dando tutto.

Sosteniamo i nostri colori qualsiasi sia la fine del nostro attuale amore e non permettiamo a quattro tifosi senza memoria di infangare il Diavolo!

Ora, vediamo nel dettaglio, come si sono comportati i nostri beniamini:

Donnarumma: 6 – Svegliato da Diamanti, risponde presente. Per il restanti ottantanove minuti assiste indisturbato alla vittoria. SPETTATORE

Calabria: 7 – Mezzo punto in più per l’assist. Ha già crossato meglio lui in una partita, che Abate in cinquanta. Trovasse in futuro, maggior sicurezza in copertura, sarebbe il terzino ideale per i prossimi quindici anni. FUTURO

Romagnoli: 6 – Domenica tranquilla. Onestamente deve solo smistare qualche pallone dalle retrovie. REGISTA

Zapata: 6 – Come il collega di reparto non è mai chiamato in causa. PRESENZA

De Sciglio: 6,5 – Ha dalla sua parte Diamanti ed è l’unico a essere chiamato in causa. Risponde bene e si propone anche in fase offensiva. IN CRESCENDO

Kucka: 6,5 – Un moto perpetuo. Sempre più raffinato anche nelle giocate, è diventato una pedina inamovibile. Speriamo che anche il Mister se ne sia accorto. TANK

Sosa: 6,5 – Partita molto ordinata. Più un allenamento pre-derby che una partita vera. Ai primi crampi esce per non rischiare. MENTALISTA

Pasalic: 6,5 – Mezzo punto in meno per l’ingenuità in occasione del giallo. Partita comunque in crescendo e ragazzo sempre più concreto. Si inserisce in area con frequenza e i risultati si vedono. MATURATO

Suso: 7,5 – Bentornato Jesus! Dopo sei minuti chiude la pratica Palermo. Torna e si vede, è il migliore in campo. Offre a Pasalic l’assist per il raddoppio, prova a imboccare Bacca, ma il colombiano spreca. Dopo un’ora esce in ottica derby. FENOMENO

Deulofeu: 7 – Spacca sempre in due le difese avversarie. Fa ammonire mezza difesa e si procura la punizione dell’uno a zero. Fosse più concreto sarebbe tra i primi cinque al mondo già oggi. Peccato ci siano davvero poche chances di vederlo l’anno prossimo. TALENTO

Bacca: 6 – Pregevole l’inzuccata con cui sigla il tre a zero. Per il resto si muove bene, ma quanti rimpianti. Non puoi sbagliare questi gol, ci saranno partite in cui sarà un grave peccato. CONFUSIONARIO

Lapadula: 6 – Solita carica e buone geometrie da centravanti vero. Sempre pochi minuti, peccato. LEONE IN GABBIA

Locatelli: sv

Antonelli: 6 – Per poco non partecipa anche lui alla festa del gol. ALLEGRO

Montella: 7,5 – Si finiscono gli aggettivi. Ora la domanda è lecita: avesse avuto tutta la rosa a disposizione, dove sarebbe oggi il Milan? TRAGHETTATORE

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.