Le pagelle rossonere: Donnarumma e Bacca gli unici da Milan, sorpresa Calabria

258
sipario

Le pagelle rossonere di Milan-Lazio:complessivamente sono tutti sopra il 6 con grande sorpresa per Calabria. Leggete i migliori e peggiori del nostro sarcastico rossonero

Donnarumma: Ordinaria amministrazione, ma ogni volta che la Lazio tira, lui c’è. Un paio di imprecisioni con la palla che gli sfugge, ma è ormai una certezza. Voto 6

Calabria: Messo a destra è eccezionale, almeno dietro. Non si passa dalle sue parti. Voto 7, barriera. 

De Sciglio: Sembra meno molle rispetto al solito e in effetti non sfigura. Gioca a sinistra, sale e non va mai in difficoltà quando la Lazio affonda. Voto 6,5 miracolo. 

Paletta: È incredibile da dire, eppure si conferma nuovamente una muraglia. Non bastasse, fa ripartire l’azione e non butta mai via la palla. Voto 7, sorprendente. 

Romagnoli: Buona partita, complice anche l’abulia della Lazio nel primo tempo e l’egoismo di Keita nel secondo, non sbava mai e controlla dettando i tempi in uscita. Voto 6,5. 

Kucka: Dove c’è da mordere morde, se c’è da sudare suda, non c’è dubbio, è il Gattuso dei poveri, anzi, dei poveracci, ma in questo povero Milan lui è un elemento preziosissimo. Voto 7. 

Bonaventura: Non doveva giocare e invece Montella lo inserisce a sorpresa nell’undici di partenza, cerca di giocare con la testa e ci riesce sempre, copre a dovere ma cede la scena in costruzione ai compagni. Voto 6. 

Montolivo: Sempre lento, sempre senza visione alcuna di gioco, fa una partita onesta con pochissimi errori. Non ci crederete, ma merita 6. 

Suso: Un numero in percussione, per il resto è poco evanescente, ma tutto sommato partecipa ad una, seppur piccola, parvenza di gioco dopo anni. Voto 6. 

Niang: La disamina è sempre la stessa, corre come un dannato, all’esterno dell’attacco è pericolosissimo, quando parte in percussione è imprendibile perché dotato di una velocità spaventosa, ma col pallone non c’è storia, non è il suo pane. Sbaglia un gol che nemmeno Darko Pancev avrebbe sbagliato, Voto 6,5 per il gol su rigore. 

Bacca: È glaciale, letale. Non è l’archetipo del calciatore che fa sognare il tifoso, ma è un dato di fatto che se gliela giocano in area lui la mette dentro. Di fatto è con Donnarumma l’unico presunto calciatore da Milan ad oggi. Voto 7.

Locatelli: Ha i tempi e le geometrie da Milan, se la spazzatura che abbiamo in rosa verrà portata in discarica a gennaio, la speranza è che possa sbocciare un nuovo Pirlo. Voto 6,5. 

Honda: Viene da pensare che Montella lo abbia messo dentro per prenderlo in giro. Tira di destro e la palla arriva all’ippodromo. Ridicolo. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.