LE PAGELLE ROSSONERE: INCAGLIO MILAN

351
sipario

milan_atalanta

Prestazione dalle due facce quella del Milan a San Siro contro l’Atalanta. Primo tempo dal ritmo compassato per i ragazzi dell’ Aeroplanino che subiscono la freschezza dei nerazzurri e il loro gioco organizzato. Seconda frazione, invece, nettamente a favore dei Rossoneri . E’ mancato solo il gol

Primo tempo davvero sottotono per il Milan. L’ Atalanta ha corso e pressato a tutto campo e i nostri ragazzi hanno ovviamente faticato nel costruire gioco. Gasperini è un maestro. Ogni squadra da lui allenata ha espresso, cugini nerazzurri a parte, un’ ottima trama di gioco sostenuta da una forma fisica strabiliante. Sono proprio queste le caratteristiche che ci hanno messo in crisi per quasi un’ ora di gioco. E’ mancato solo il gol a coronamento di un’ottima ripresa, ma non possiamo giocare il più delle volte solamente per una frazione di gioco: le partite durano novanta minuti. Sarebbe utile per questo campionato riuscire a puntellare la rosa nella finestra di mercato invernale, ma con la nebbia che avvolge non solo la città, ma anche questo benedetto closing, non ci sono grandi prospettive di acquisto.

Diamo ora i voti ai protagonisti Rossoneri:

Donnarumma : 6,5 – E’ tornato preciso anche con i piedi. Chiamato in causa in poche occasioni dai giocatori della Dea, si e’ mostrato sicuro e brillante. Ha recuperato dalla breve parentesi di lieve appannamento. RITROVATO

Antonelli : 6,5 – Non giocava da lungo tempo a causa di un infortunio che lo ha costretto ai box. Spina nel fianco costante per gli avversari, peccato davvero per quel palo sul finale di primo tempo. Buona anche la fase di copertura. PENDOLINO

Abate : 6 – Media alla fine sufficiente. Fatica nella prima frazione a contenere Papu Gomez. Bene invece nella seconda parte in cui riesce anche a farsi vedere in attacco e a chiudere meglio in fase difensiva. Comunque sempre concentrato nelle ultime uscite. CAPITANO

Romagnoli : 6 – Un po’ meno preciso e stiloso del solito a cui ci ha abituato. Non commette errori significativi e vince il duello con Petagna. PILASTRO

Paletta : 6,5 – Quanto e’ forte Paletta. Ha limato anche le sbavature con la palla tra i piedi. Sempre calmo e preciso nelle chiusure. Non si fa tradire dall’emozione di giocare contro la sua ex squadra. E’ un giocatore da Milan. CAMPIONE

Bertolacci : 5 – Lento e impreciso. Non ha mostrato nessun passo in avanti dall’ultima sfida, anzi. Messo in regia non ha ancora il passo necessario. Perde troppi palloni e non ne recupera. ARRUGGINITO

Pasalic : 5 – Ah, ma ha giocato? Non si vede per tutti i novanta minuti. Forse ha bisogno di rifiatare visto che sta giocando da settimane dopo un anno di inattività. Non trovo altre scusanti per una partita del genere. SCOMPARSO

Kucka : 6,5 – Predica nel deserto per quasi un’ora. Non che i piedi siano dei più raffinati, ma le giocate o i tentativi di sfondamento partono solo ed esclusivamente da lui per buona parte della gara. Mancava la sua presenza . FONDAMENTALE

Bonaventura : 6 – Sufficienza risicata. Si salva solo per l’ultima mezz’ora. Gli altri calano e lui cresce. Davvero indisponente la prima frazione, non passa un pallone che sia uno e ne sbaglia a decine. Per fortuna nel secondo tempo le cose cambiano e prova a dare la scossa. CHIAROSCURO

Suso : 5,5 – Non riesce ad incidere come al solito. Anche per lui penso sia solo un calo fisico. Le giocate le ha, fa solo più fatica ad essere rapido come due o tre giornate fa. Si rifarà in Supercoppa. FURETTO

Lapadula : 6 – Non ha segnato e si è visto meno del solito, questo è vero. La prima ora di gioco però, non è stata facile per chi si trovava in attacco. Esce bene alla distanza e lotta comunque per tutta la partita. TESTARDO

De Sciglio: 6 – Pochi minuti giocati ma la sensazione è che sia più in “palla” dell’ultimo periodo. Ne avremmo bisogno. RISOLLEVATO

Bacca : 6,5 – Pochi secondi e si trova già con un’occasione tra i piedi. Ne vedremo delle belle nelle prossime partite. L’infortunio-esclusione gli è servita eccome . LEONE

Niang : s.v

Montella : 5,5 – Tutto bene se non fosse che fare i cambi negli ultimi dieci minuti non ha davvero senso, soprattutto se devi cercare il gol. Forse ci voleva più coraggio. A parte questo errore la formazione era quasi obbligata. Bene la seconda frazione da parte dei suoi ragazzi, il discorso negli spogliatoi ha funzionato. TIMIDO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.