LE PAGELLE ROSSONERE: MILAN, AVANTI TUTTA !

245
sipario

Continua l’ottimo periodo per il Milan di Montella, quantomeno a livello di risultati. Sono infatti tredici i punti conquistati nelle ultime cinque partite. Di questo passo, sognare l’Europa, non è più utopia

Prosegue l’imbattibilità del Milan ai danni del Chievo. Tredicesimo successo consecutivo contro la squadra di Verona per il Diavolo. Dovessimo mantenere la media punti di 2.6 a partita la qualificazione all’Europa non è impossibile. Perchè se l’Inter, avanti di un solo punto, può sognare e noi invece no? Io risponderei per un discorso di qualità della rosa, ma abbiamo fortunatamente visto che nel calcio non è quello che esclusivamente conta. Dalla nostra abbiamo il calendario. Una volta affrontata la Juve, le principali big tranne l’Inter le avremo già incontrate. Sognare, dunque, non è vietato.

Per quel che riguarda la partita di sabato sera tra Milan e Chievo a San Siro, devo fare i miei complimenti alla squadra. Concentrazione e intensità molto alte per quasi l’intero match. Non fosse stato per quel rigore regalato ai veronesi il risultato sarebbe stato più netto e veritiero. 

Non polemizzo sulla quantità di errori arbitrali nei nostri confronti, non ci abbassiamo al livello di altre squadre poco abituate a questi ritmi e queste tensioni derivanti dall’occupare alte posizioni di classifica. Noi siamo il Milan e guardiamo solo ed esclusivamente in casa nostra. Anche perchè dire che la Juve vince solo grazie agli arbitri è una cosa ridicola e patetica. Ma si sa che non tutti hanno un quoziente intellettivo tale da poter capire le cose per come sono in realtà: la Juve è semplicemente molto, ma molto più forte e soprattutto costante di tutte le altre in serie A. Se deve vincere, vince.

Tutta la gioia di Bacca e Lapadula. Sono loro i bomber del Milan

Tornando ai nostri ragazzi, quelli che ho maggiormente apprezzato sono stati Bacca, Romagnoli e Vangioni. Oltre a un principito Sosa rinato. Ottimo anche l’ingresso di Lapadula, sbloccatosi finalmente dopo un periodo negativo dovuto anche a qualche acciacco fisico e al tentativo di recupero di Bacca (finalmente riuscito da parte di Montella). Sono, invece, sempre più colpito da Vangioni. Mai avrei scommesso che potesse giocare a questi livelli. Migliora di partita in partita e si è proposto in avanti più volte lui in cinque partite che De Sciglio in cinque anni. Fate un po’ voi le somme… Anche Zapata, mai in preda a deliri di concentrazione che spesso lo affliggono, ha fatto una partita onesta e di polso. Sempre attento e ligio a non commettere errori. Bene cosi’ perchè Gomez, roccioso quanto volete, non vale mezzo Zapata in forma.

Grave tegola invece l’infortunio di Suso. A breve ne capiremo l’entità. Non dico fosse previsto un suo ko, ma c’è da dire che è stato il giocatore più utilizzato e l’acciacco, quando giochi così tanto, è purtroppo spesso dietro l’angolo. Per fortuna che Ocampos pare trovarsi già bene nelle geometrie di questo Milan. Non bene, ma benissimo ci si trova Deulofeu, autore ancora di una prova sontuosa dal punto di vista del sacrificio e della corsa. Non appena riuscirà ad essere un po’ più concreto ne vedremo delle belle.

Ora ci attende una sfida quasi impossibile allo Juventus Stadium, nessuno ci ha mai vinto nelle ultime trenta partite e non avremo di sicuro il vantaggio del pronostico. Quest’anno però li abbiamo già battuti e messi in crisi. Chi se la sente di dire con certezza che anche questa volta, alla Signora, non faremo lo sgambetto?

Vediamo, invece, come si sono comportati i nostri beniamini nel dettaglio:

Donnarumma: 6,5 – Che volo su Birsa! Nulla invece può sul rigore palesemente regalato al Chievo. Preghiamo che rinnovi, perderlo sarebbe un disastro. CAMPIONE

De Sciglio: 5,5 – Era al rientro e si è visto. Nonostante abbia giocato sulla sua fascia di pertinenza non si è mai reso pericoloso. Assolutamente incolpevole sul rigore: azione partita in fuorigioco e fallo inesistente. CONVALESCENTE

Zapata: 6,5 – Cosi’ ci piace. Ruvido, concreto e concentrato. Giocasse sempre così sarebbe veramente un top player. Peccato che spesso la mente parta per voli pindarici. Non questa volta. SICUREZZA

Romganoli : 6,5 – Non giocava da un mese. Rischioso schierarlo vista anche la diffida. Partita di grande classe e ordine. Assist (voluto?) per il gol di Bacca. LEADER

Vangioni: 6,5 – Vangio, ma sei davvero tu? Che sorpresa! Veloce e dotato di ottima tecnica. Sta colmando, di partita in partita, le lacune difensive. Bene cosi’! ACQUISTO

Locatelli : 6 – Ritorna al calcio giocato dopo due giornate di riposo. Partita tranquilla e ordinata per il giovane talento del Milan. Trova anche il tiro da fuori. CRESCENTE

Sosa: 6,5 – El Principito! Rivalutato totalmente da inizio stagione. Sta entrando in forma e comunque è il migliore per personalità di tutta la mediana. Appena rimesso in regia, riprende a disegnare buone trame di gioco. DIRETTORE

Bertolacci: 6,5 – Diamogli mezzo punto in più per l’impegno. Corre più del solito e si “sbatte” su ogni pallone. Non crea miracoli, ma non sbaglia nemmeno. RINATO

Suso: 5 – Si vede fin da subito che qualcosa non quadra. LA sua partita dura venticinque minuti. Grave danno averlo perso per infortunio. Speriamo bene. STRIZZATO

Bacca: 7 – Sono il primo a criticarlo. Oggi però giù il cappello. Partita affrontata come dovrebbe fare per tutte le altre. Rabbioso, volenteroso e carico. Segna due gol, sbaglia un rigore e fallisce altre due reti. Serata da protagonista nel bene e nel male. BOMBER

Deulofeu: 6,5 – Serve palloni a ripetizione per Bacca e ogni volta che parte non lo fermi. Deve solo diventare un po’ più concreto, ma sono sicuro migliorerà aggiungendo minutaggio. SPEEDY GONZALES

Ocampos : 6 – Sostituisce Suso e ha il merito di guadagnarsi il rigore che Lapadula trasformerà. Deve imparare a specchiarsi meno, allora si migliorerà ulteriormente. GIOCOLIERE

Kucka: s.v.

Lapadula : 6,5 – Cerca la profondità come nessun altro. Pericolo costante. Vederlo segnare e quasi pipangere, beh, a me fa innamorare… CUORE

Montella: 6,5 – Che direttore d’orchestra per questo Milan. Fa risorgere giocatori e ne valorizza altri. Con il materiale umano che ha a disposizione va ribadito l’ottimo lavoro che sta svolgendo. CHAPEAU

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.