LE PAGELLE ROSSONERE : MILAN, RIALZATI E CAMMINA

207
sipario

Finale di gara imbarazzante per l’ arbitro Massa e i suoi assistenti. Confezionano un errore imperdonabile regalando il rigore della vittoria alla Juventus che gela il Milan. Ai punti avrebbero vinto loro, ma dato che non siamo nella boxe, come mai premiarli al 97 esimo?

Un furioso Donnarumma protesta a fine partita.

Nauseato. Così mi son sentito al fischio del rigore contro il Milan trasformato poi da Dybala. Non tanto perchè avremmo perso la partita, ma sopratutto per la superficialità con cui, ancora una volta, vengono valutate certe situazioni a favore dei bianconeri.  Anche a voler fare i benpensanti, certi episodi metterebbero i dubbi anche a un garantista della buona fede come sono sempre stato. Come fai a fischiare un rigore per un fallo di mano, quando l’avversario si trova a 180 cm da te? Domanda a cui non avremo mai una risposta, altrimenti potrebbe aprirsi qualche crepa pericolosa. La cosa più triste è vedere come i quattro dirigenti da strapazzo che militano nella Juventus non perdano occasione per ribadire che ogni volta le decisioni arbitrali nei loro confronti siano sempre giuste e imparziali. Avessero l’intelligenza necessaria per riconoscere qualche errore qua e là, probabilmente non starebbero cosi “simpatici” a tutti gli sportivi. Ma si sa: la classe e l’eleganza non si acquistano al supermercato, e per figli di papà, o arricchiti che amministrano la vecchia Signora ( titolo che ormai non merita ), è una dote sconosciuta e che dovrebbero imparare da altre squadre.

Anche dal replay si fatica a notare il fallo. Comunque De Sciglio era troppo vicino per fischiare un penalty contro il Milan

La mia polemica dura lo spazio di qualche riga, non ho certo l’intenzione di rovinarmi il “fegato” contro dei meccanismi ben saldi e immutabili negli anni che forse subiranno dei cambiamenti con l’ingresso della VAR. Se ne vedranno delle belle su episodi come quello di venerdi sera . Sono estremamente impaziente.

Analizzando brevemente l’andamento del match è stato sotto gli occhi di tutti che ai punti avrebbe vinto la Juve, ma non essendo uno sport di combattimento bisogna fare comunque i complimenti al  Milan per come ha interpretato la gara sul piano della concentrazione e dell’intensità. Ha giocato tutti i 52 minuti della ripresa   (CINQUANTADUE), con la massima attenzione. Anche la prima frazione è stata comunque affrontata da squadra consapevole dei propri limiti. Atteggiamento da gruppo maturo, nonostante la giovane età.

Devo fare i miei complimenti a Bacca e Donnarumma , forse i due tascinatori principali di questa assurda partita. Il bomber colombiano è finalmente tornato su livelli di rendimento realizzativi consoni ai suoi standard. Gigio ha invece parato l’impossibile per tentare di mantenere in partita il suo Milan. Ammirevole il gesto del nostro portierone sul finale : esce dal campo insultando la Juve e baciando lo stemma rossonero . Raiola è avvisato, se questo sciacallo dovesse avere in mente di lucrare su Donnarumma, dovrà stare molto attento.

Purtroppo partite come queste fanno male al calcio italiano in generale. Anche sapendo e credendo che non ci siano reali complotti, certi episodi non fanno altro che alimentare determinati pensieri. La colpa degli strascichi è spesso della società Juventus, incapace di limitare le discussioni post partita e sempre quasi “godereccia” dal vincere con qualche decisione di dubbia entità. Siete i più forti al momento, perchè non comportarsi da tali? Buffon pochi giorni fa ha rilasciato ancora dichiarazioni sibilline sull’Inter, e se non lo capisce il nostro capitano della nazionale che è anche il giocatore italiano più rappresentativo, chi deve farlo? Questo fa intuire certi limiti umani della squadra di Allegri. Un vero peccato.

Ora il Milan dovrà vedere quali saranno le sanzioni per le proteste sul finale, si prospettano pesanti per Bacca e saremo anche senza Sosa e Romagnoli. La prossima partita sarà cruciale e dovremo vincerla per riportare calma e serenità in un  ambiente innervosito e carico di rabbia. Sentendo le dichiarazioni da signore del nostro mister a fine partita non sono però preoccupato. Sono sicuro che il nostro traghettatore Montella saprà cosa fare per regalarci i tre punti nella prossima giornata.

Vediamo nel dettaglio come si sono comportati i nostri giocatori:

Donnarumma: 8,5 – Extraterrestre. Facciamo una statua per Gigio. Para tutto e quasi intercetta il rigore. Senza di lui stasera il Milan avrebbe preso almeno 4 gol. Attualmente è lui il più forte portiere italiano e non solo. OGM

De Sciglio: 5 – Molle come sempre. La juve trova strada libera sulla sua corsia. Totalmente incolpevole sul rigore dato che non c’era assolutamente. IMPALPABILE

Zapata: 4 – Vedendolo schierato in fascia già sapevo del disastro a cui andava incontro. Pjaca lo salta sempre e Dybala lo sbeffeggia. Fuori ruolo e si è visto. IMPACCIATO

Romagnoli: 5,5 – Partita confusionaria. Fatica a leggere le trame avversarie e spesso è preso in controtempo da Dybala che non riesce mai ad anticipare. Paga il diverso schieramento difensivo. SOPRAFFATTO

Paletta: 6 – Ci mette, come sempre, tutto quello che ha. Risulta il più sicuro in difesa e annulla Higuain. ROCCIA

Sosa: 5 – Un po’ spaesato dai ritmi altissimi che impone la Juve in mediana. Non riesce a disegnare le solite trame pulite e ordinate. Paga la poca dinamicità a livello fisico. Troppo nervoso sul finale, viene infatti espulso. COMPASSATO

Bertolacci: 4,5 – Lento e fuori dal gioco. Sembra essere in mezzo al torello juventino. Non riesce mai a  proporre un’idea di gioco  valida. ENIGMA

Pasalic: 5 – Unico merito del match è aver propiziato  l’azione del gol. Per il resto sbaglia tutto e rischia più volte l’espulsione. IMPRESCISO

Poli: 5,5 – Più sostanza di Pasalic ma poca qualità. Comunque sempre pronto . AFFIDABILE

Ocampos: 5 – Primo tempo inguardabile. Migliora da centravanti nella ripresa visto che il ruolo è più adatto alle sue caratteristiche. Resta un oggetto misterioso. Vedremo. RIMANDATO

Bacca: 6,5 – Gol da rapace. Il resto della partita è di sacrificio. Potrebbe aiutare di più in ripartenza,ma la serata non era semplice. KILLER

Deulofeu: 7 – E’ un giocatore di una qualità diversa da tutta la rosa rossonera e si vede.L’unico che prova a inventare qualcosa e sul gol ci riesce con un’azione pregevole. Va riscattato a tutti i costi. IMPREVEDIBILE

Vangioni: s.v.

Kucka: 6 – Entra e porta quantità,ma poca qualità, alla manovra rossonera. IRONMAN

Montella: 5,5 – La sua squadra subisce comunque troppo. Forse si paga un po’ lo strano schieramento difensivo. Certo è , che senza lo strafalcione dell’arbitro , il punto era assicurato. Ora dovrà portare calma nei nostri ragazzi. PSICOLOGO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.