LE PAGELLE ROSSONERE: MILAN, CHE STA SUCCEDENDO?

244
sipario
Uno scuro Montella avrà materiale su cui lavorare in vista del prossimo match del Milan
Uno scuro Montella avrà materiale su cui lavorare in vista del prossimo match del Milan

 

Il Milan che inanellava ottimi risultati, ma sopratutto belle prestazioni non c’è più. Non eravamo scarsi prima di Dicembre e non lo siamo ora, ma qualcosa nel gioco dei Rossoneri si è inceppato, cerchiamo di capire il motivo

 

Terza sconfitta in una settimana. Questo è quello che recita il ruolino di marcia del Milan. Siamo passati da una media di due punti a partita, a un punto secco nelle ultime cinque. Da retrocessione. La sconfitta di ieri è maturata nel momento in cui Bonaventura è stato costretto ad abbandonare il rettangolo di gioco per un infortunio che resta ancora da valutare. Da lì in poi la squadra ha incassato due reti. Soprattutto ha smesso di giocare. Almeno nel modo in cui eravamo abituati a vederla.

Senza il suo leader in campo, il Milan, si è dovuto affidare ai singoli. Uno su tutti il nuovo arrivato Deulofeu. Autore di un’ottima ripresa di gioco. Questo, però, non può bastare. Soprattutto se si pensa a quanto la panchina sia corta. Ad oggi non esistono vere alternative a Jack nei ruoli che il nostro Jolly copre. In attacco, infatti, aiuta tantissimo il gioco, a centrocampo entra in tutte le azioni manovrate del Diavolo. Senza di lui bisognerà per forza effettuare qualche modifica a livello tattico. Pasalic non può certo essere, come visto ieri, un’alternativa a Bonaventura. Non sa muoversi tra le linee e rimane costretto sulla trequarti a causa della difficoltà nel leggere il gioco.

Dipendesse da me, darei anche riposo a Locatelli. Non fisico sia chiaro, ma mentale. Esporre continuamente un giocatore così giovane e talentuoso alle critiche (indegne) di tifosi e giornalisti, non può certo fare bene al percorso di crescita di un diciottenne. Avendo Sosa in rosa, comincio a non capire come mai Montella continui ad insistere su Locatelli perennemente presente. E‘ promettente, va bene, ma diamogli spazio e tempo per crescere. Quantomeno non critichiamolo ad ogni errore anche se pesante come ieri. Puntando sui giovani di sbagli ne vedremo, ci mancherebbe, però andrebbe capito quanto concedergli e come dosare le prestazioni di questi talenti.

Un altro reparto da correggere è l’attacco. Va bene che Bacca ha fatto 3 gol in 5 partite. Uno era su rigore e gli altri due frutto di occasioni casuali. Vederlo giocare nell’ultimo periodo mi fa irritare tantissimo. E’ fastidioso. Abbiamo Lapadula che scalpita ed è l’unica valida alternativa al colombiano, possibile che Lapagol sia diventato scarso di colpo e non meriti la minima considerazione? Gioca solo 20 minuti ogni 15 giorni. Come fa a crescere ed inserirsi con un minutaggio del genere? Che provi le due punte l’Aeroplanino se proprio non vuole privarsi di Bacca. Anche se le ultime prestazioni del colombiano fanno rimpiangere il peggiore Javi Moreno, sempre che qualcuno se ne ricordi.

Io non penso questa sia una vera e propria crisi per il Milan, ma solo un ridimensionamento a un livello più reale di quelli che sono i veri valori Rossoneri. Certo è difficile da digerire, ma questo è quanto. Piu‘ di un quinto-settimo posto non penso potremo ottenere. Almeno con la rosa attuale. Se poi sommiamo gli infortuni capitati ieri, beh, il periodo che ci aspetta sarà tutt’altro che roseo. E‘ ora, forse, di cambiare qualche cosa.

Non per questo tiferò meno i miei colori, quelli rossoneri. Sono già pronto dalla prossima sfida a far sentire quanta passione e quanto affetto ho per questa maglia. Forza Milan, è ora di rialzarsi!

Ecco il terribile fallo di De Paul. Poteva spezzare la gamba al giocatore del Milan
Ecco il terribile fallo di De Paul. Poteva spezzare la gamba al giocatore del Milan

 

Vediamo, invece, come si sono comportati i nostri beniamini contro l’Udinese:

Donnarumma: 5.5 – Sul gol la mano si piega, un errore non da lui. Paga il clima di tensione inconcepibile attorno a lui. Tra calciomercato e critiche assurde il ragazzo è poco tranquillo. Passerà. Gigio ha carattere e lo farà vedere. IRREQUIETO

Abate: 5 – Probabilmente ha finito la benzina. Dopo tre mesi a livelli altissimi, paga la stanchezza. A spasso sul gol del pareggio, non azzecca un cross e fatica a chiudere. IN RISERVA

Paletta: 6,5 – Ancora una volta il migliore tra i suoi. Letteralmente un muro. Preciso, puntuale e soprattutto intelligente. Mostruosa l’intervento con cui ferma un contropiede avversario. GARANZIA

Romagnoli: 6 -Peccato per quel giallo, ma ieri Fofana sembrava Bolt. Chiude comunque bene e forma con Paletta una coppia d’oro. FUTURO

De Sciglio: 6 –Partita ordinata la sua. Sbaglia poco e propone poco. Partita piatta, ma di sicuro più attento dei vari Calabria e Antonelli. Da rosso l’intervento con cui viene messo ko da De Paul. SFORTUNATO

Kucka: 6 – Recupera tanti palloni quanti ne perde. Partita disordinata, ma è l’unico a metterci sempre l’anima a metà campo. Non commette comunque errori gravi. CONFUSO

Locatelli: 4.5 – Ennesimo errore imperdonabile. Non per questo va crocifisso. Ricordatevi che il ragazzo non ha ancora la patente in pratica. Puntare sui giovani vuol dire accettare i loro errori. Ora però andrebbe protetto con qualche partita di riposo. BLOCCATO

Pasalic: 6 – Sufficiente solo per l’impegno profuso. Prova a fare il lavoro di Bonaventura, impossibile. Cerca comunque di collegare i reparti. ANONIMO

Suso: 6.5 – Assist al bacio per il compagno Bonaventura. Ennesima partita di spessore tra possesso palla e pericolosità. PRESENTE

Bonaventura: 6.5 – Non ci voleva. Il suo infortunio non è una tegola , ma è un’incudine per i Rossoneri. Grandissima la sua prova fino al momento del ko. Pregevole il movimento sul gol e il tocco con cui la mette in rete. UNICO

Bacca: 4 – Assolutamente fuori da ogni schema. Basta io non voglio più vederlo. Partite così le accetterei da Cutrone, ma sono sicuro farebbe sicuramente meglio. ECTOPLASMA

Lapadula : 6 – Entra e fa più lui in venti minuti che Bacca in novanta. Sfiora il pari colpendo un palo e recupera un pallone che solo lui sa come ha fatto. Mina vagante continua per le difese avversarie. Merita più considerazione. SCALPITANTE

Deulofeu: 6.5 – Prima parte sottotono, aveva bisogno di rompere il fiato. Nella seconda ogni azione arriva da sue iniziative. Velocissimo e dotato di buona tecnica. Soprattutto ha visione di gioco. Speriamo. JOLLY

Vangioni : s.v

Montella: 6 – Risicata sufficienza. E’ il momento di cambiare qualche cosa. Sono sicuro che il Mister lo sa già . Dalla prossima partita bisogna provare nuove soluzioni e cambiare un paio di interpreti. STUDIOSO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.