LE PAGELLE ROSSONERE: QUESTO E’ UN PAZZO MILAN!

263
sipario
abbonamenti Studio Samo

Partita non adatta ai deboli di cuore quella che si è svolta ieri sera allo stadio Renato Dall’Ara tra Bologna e Milan. I rossoneri rimangono in nove uomini contro undici, ma grazie a una rocciosa prestazione degli uomini rimasti e a un super Deulofeu, portano a casa tre punti d’oro

Qui in azione il nuovo acquisto del Milan. Ieri sera, Deulofeu, sembrava imprendibile.
Qui in azione il nuovo acquisto del Milan. Ieri sera, Deulofeu, sembrava imprendibile.

 

Partita dall’andamento imprevedibile e finale al cardiopalma per il Milan. Chi avrebbe scommesso anche solo un euro sulla vittoria del Diavolo dopo il secondo giallo a Kucka? Io no. Sono sincero. Nella mia testa si stavano già materializzando vecchi spettri, fantasmi che negli ultimi sei anni hanno preso residenza a Milanello. Fortunatamente il nostro ghost-buster lo abbiamo pescato durante la sessione invernale: si chiama Gerard Deulofeu. E’ stato proprio grazie a una delle sue sgroppate in fascia, seguite da uno splendido dribbling e un tunnel, che Pasalic ha potuto festeggiare il suo compleanno nel migliore dei modi : regalando tre punti di platino al Milan spingendo la palla in rete. Sia sull’esterno che poi falso nueve, lo spagnolo appena arrivato al Milan si è messo in mostra per grandi doti atletiche, dedizione al sacrificio, piedi raffinati e soprattutto una buona visione di gioco. Caratteristica che tralasciando Suso e Bonaventura, non appartiene realmente a nessun altro intrprete in rosa.

abbonamenti Studio Samo

Un altro protagonista è stato Donnarumma. Partita autorevole la sua. La parata con cui ferma il tiro a botta sicura di Krejci nel secondo tempo è pura classe e istinto. Criticare un ragazzo del suo calibro non merita nemmeno un commento. Se il Milan saprà giocare bene le sue carte in fase di rinnovo, avrà il portiere per il prossimi 25 anni.

Attenzione però. Come recita il noto proverbio “non tutto è oro quel che luccica”, il Milan ha infatti da fare i conti con un’infermeria piena e troppi squalificati.

Gli ennesimi cartellini di Paletta e Kucka devono far pensare. Va bene essere buoni giocatori, ma per fare il salto di qualità non puoi non capire il metro dell’arbitro (Kuco), o litigare su ogni contrasto e falciare gli avversari quando sei già ammonito (Paletta). Oltre alla presenza in campo bisogna tenere conto dell’intelligenza tattica, e questi episodi fanno sorgere numerosi dubbi. Quello che invece, oramai, non è più un dubbio ma una certezza è questo : Bacca cosa diavolo ci fa nel Milan? Non mi interessa sentire chi dice : “ ah, se fosse al Napoli o alla Juve farebbe 40 gol”. Benissimo, mettiamolo alla prova. Ieri sera ha sbagliato tutto. Non ha azzeccato una sponda, un passaggio, una lettura di gioco. Niente. Tabula rasa. Oltre a questa pochezza a livello di gioco, aggiungo un preoccupante comportamento. Sembra non faccia parte di questo gruppo. Lui sta la in avanti e amen di cosa succede dietro di lui. Io non lo voglio più vedere. Non so voi cosa ne pensiate , ma ben vengano vostri commenti.

Certamente non siamo fuori del tutto dal periodo di appannamento , almeno a livello di risultati, bisognerà per forza battere la Lazio per agganciarla e continuare di questo passo. Non sarà facile perchè tra infortuni e squalifiche saremo contati a livello di rosa, ma dopo la brillante prestazione di Deulofeu, la consacrazione del fallimento di Bacca e lo spirito ritrovato, vedo nuovi possibili incastri tattici che ci faranno sicuramente crescere. Non resta che aspettare di vedere quali saranno le novità e continuare a tifare per il nostro Milan!

Non poteve festeggiare il compleanno in un modo migliore. Pasalic uomo chiave del Milan. Da Doha a Bologna.
Non poteve festeggiare il compleanno in un modo migliore. Pasalic uomo chiave del Milan. Da Doha a Bologna.

 

Vediamo, invece, come si sono comportati i nostri beniamini nel dettaglio:

Donnarumma: 7 – Che parata su Krejci! Una saracinesca tra i pali, si aggiunge alla linea difensiva durante il possesso palla aiutando la squadra. FENOMENO

Abate : 6 – Parecchio confuso nella prima frazione. Esce alla distanza come un vero leader. Sempre più incisivo a livello caratteriale. SENATORE

Paletta: 4 – Qualcosa si è incrinato. Non tanto per le prestazioni calcistiche, quelle sono sempre ampiamente sufficienti. Per passare però da buon difensore a campione serve anche il cervello, e quest’ultimo non risulta pervenuto nelle ultime uscite. INGENUO

Romagnoli: 6 – Prova sufficiente fino all’infortunio. Probabilmente lo perderemo per 15 giorni. SFORTUNATO

Zapata: 6,5 – Stasera non sfigura. Forma, con Gomez, una rocciosa linea difensiva, soprattutto in inferiorità numerica. RITROVATO

Gomez : 6,5 – Attento in copertura e provvidenziale quando si immòla davanti a Donnarumma. Suo il lancio di stinco per Deulofeu che farà poi l’assist a Pasalic. ROCCIOSO

Vangioni: 6 – Che sorpresa! Da come è stato dimenticato in panchina mi aspettavo un disastro.Invece nonostante la lunga assenza dai campi svolge una partita ordinata. Perdonato per la scarsa forma fisica, ma non è colpa sua. NEW ENTRY

Locatelli: 6 – Primo tempo ordinato in mezzo a una lotta continua. Gioca l’ultimo quarto d’ora della prima frazione da centrale. Deve uscire per riorganizzare l’assetto. PULITO

Kucka: 5 – Non capire il metro dell’arbitro è un errore da principiante. Avrà materiale su cui lavorare. RIMANDATO

Pasalic: 6,5 – Croce e delizia. Gioca una marea di palloni, ne sbaglia a valanga soprattutto quando conta. Ha però un grosso pregio: si fa trovare spesso e volentieri nel posto giusto al momento giusto. Giocatore da tenere in considerazione. DELIZIA

Suso: 6 – Sufficienza perchè nel primo tempo è l’unico che prova a giocare verso la porta avversaria. Non può incidere visto come si è messa la partita. Giocatore dalle giocate sempre cristalline avrebbe però bisogno di un turno di riposo. IN RISERVA

Bacca: 4 – Ennesima prova sconcertante. Tecnicamente sembra alle prime armi. Non ne azzecca una. Corpo estraneo di questo Milan. SCOMPARSO

Deulofeu: 8 – Il giocatore è appena arrivato, va bene, ma anche un profano del calcio vedrebbe quanto potenziale ha questo giocatore. Velocissimo, tecnico e dalla grande visione di gioco. Quando parte sulla fascia non lo prendi. Stava per realizzare un gol da antologia su corner non fosse stato per la traversa. Epica l’azione sul finale con cui serve a Pasalic l’assist per la vittoria. SORPRESA

Poli: 6,5 – Ragazzo d’oro. Fossero tutti cosi renderebbero il 120%. Gioca poco, ma quando è schierato lotta e ci crede fino all’ultimo. Nonostante fosse infortunato gioca come un vero campione. STOICO

Montella: 7 – Riorganizzare i ragazzi rimasti in nove non era cosa facile. Ottima la mossa di schierare Deulofeu al centro. Spero continui su questa strada vista l’inconsistenza di Bacca. TRAGHETTATORE

abbonamenti Studio Samo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.