Lorenzi il magnifico: Gli US Open si tingono di azzurro

336
Photo by lastampa.it

Lorenzi batte il francese Simon dopo quasi cinque ore di gioco. L’italiano eroico contro il favorito Gilles.

Paolo Lorenzi tinge di azzurro il cielo statunitense e ci regala grandi emozioni. Dopo 4 ore e 54 minuti di gioco, l’azzurro passa il turno e si troverà a dover affrontare il numero 2 del mondo ANdy Murray. Una sfida, ovviamente, proibitiva, ma per lui sarà un grande onore affrontare il campione britannico.

L’inizio non è dei migliori. Forse la scarsa conoscenza dell’avversario, l’emozione o un pizzico di timore, fanno perdere il primo set con il punteggio di 3-6. Ma nel secondo le cose cambiano. Paolo riesce a trovare il bandolo della matassa e dopo aver titubato e studiato bene il suo avversario, comincia a macinare gioco e, punto dopo punto di ritrova con un doppio 6-2 che lo catapulta in un vantaggio insperato.

La situazione si è ribaltata. Simon sembra spaesato e poco sicuro dei suoi colpi e continua a vacillare anche nel terzo set. Ma quando tutto sembra ormai fatto, ecco che viene di nuovo fuori la bravura del campione francese. Si va al tie-break e Gilles se lo aggiudica. Punteggio 6-7 e set nuovamente in parità. 2-2.

Il quinto e definitivo set è una battaglia a suon di dritti e rovesci. Non è più una partita ma una lotta a chi rimane in piedi più a lungo. Lorenzi riesce a strappare un break e si porta nella condizione di servire per il match sul punteggio di 5-4. Ma non finisce qui. Il francese recupera il break di svantaggio e si ritorna nuovamente in parità. La partità si deciderà all’ennesimo tie-break. Il senese trova le ultime energie di carburante, ormai esaurite da un pò e con una punta di orgoglio riesce ad avere la meglio con un 7-3 che non ammette reppliche. Gioco, partita, incontro.

Per una notte Lorenzo sarà detto il Magnifico. Ora ci tocca il proibitivo Murray. Fatti onore.

 

Leggi anche……US OPEN: Fognini genio e sdregolatezza, Lorenzi sul velluto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.