MAGICA DEA, AL VIA LA NUOVA STAGIONE!

225

Ci siamo: domani alle 18 il primo match di campionato a Bergamo contro la Roma

TRA DUBBI E CERTEZZE

Molti i nuovi volti nella rosa atalantina, ma non indifferenti le partenze. Se quella di Kessiè era già stata messa in preventivo (tant’è che fin da subito l’Atalanta ha messo gli occhi su De Roon, ritornato poi da noi), non erano previste le cessioni di Conti e soprattutto Spinazzola (non convocato per la partita di domani), per il quale si stanno definendo gli ultimi dettagli con la Juventus. Su entrambe le partenze la Dea ha ben poche colpe. Il primo ha fatto i capricci per andare al Milan, per il secondo la Juve vuole fortemente il ritorno dal prestito dell’esterno sinistro (puntando anche sulla volontà del giocatore). Perdere entrambi gli esterni, che lo scorso anno risultarono indispensabili, non è sicuramente il massimo. Da valutare i sostituti: a destra si giocano un posto il neo arrivato Castagne e Hateboer, a sinistra probabilmente arriverà Laxalt, a mio avviso perfetto per il modulo di Gasperini (che lo ha già allenato a Genova).

Numerose però le certezze. Ovviamente la prima certezza è Giampiero Gasperini, il primo artefice della straordinaria cavalcata della scorsa stagione. Lo scorso anno fece un ottimo lavoro con molti giovani (i già citati Conti e Spinazzola, Kessiè, Gagliardini, Petagna, Caldara, Freuler), chissà che quest’anno non potrà ripetersi la stessa cosa con altri giovani (come Bastoni, Melegoni) o con qualche altro ‘’sconosciuto’’ come Haas, Gosens etc.

Fondamentale la riconferma della difesa. I 3 titolari sono rimasti, con l’aggiunta di un’importante pedina pronta a ritagliarsi i propri spazi come Josè Palomino, esperto e roccioso centrale di difesa. A metà campo straordinario il ritorno di De Roon, a cui a Bergamo tutti sono affezionati dopo la grande stagione di due anni fa. Con Freuler formerà un’ottima coppia! In avanti confermati più o meno tutti (eccetto D’Alessandro, uno dei pochi volti negativi della Dea della scorsa annata). E non dimentichiamoci l’aggiunta di due nomi importanti come Cornelius e Ilicic, che hanno tutto per fare la differenza.

L’ESORDIO A BERGAMO

Si esordirà qui, nel nostro Atleti Azzurri, che sarà come al solito rovente (e non solo, naturalmente, per la temperatura piuttosto elevata). Di fronte un avversario tostissimo, ma con molte incognite: nuovo allenatore, partenze illustri, e per la prima volta dopo 25 anni senza Francesco Totti. Partenza col botto, ma è meglio affrontare un avversario di questo calibro in questo momento di incertezze, che più avanti quando magari la Roma sarà una squadra più solida, compatta e definita.

SEMrush

E’ stata un’estate molto lunga, con molti cambiamenti, specie per la Dea, ma anche con novità importanti come la Var. Dopo le ottime prestazioni (e vittorie) in amichevole, ora si inizia a far sul serio. Basta con le chiacchere: domani tutti allo stadio per tifare la magica Atalanta!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.