MAGICA DEA, ORA FAI DAVVERO SUL SERIO!

307

Dopo un calendario molto complicato in avvio di stagione, ora sono arrivati 6 punti in 3 giorni contro due squadre alla nostra portata. Bel balzo in classifica per la Dea, ora nella parte sinistra della classifica!

Se i risultati in Europa League non potevano essere migliori, la classifica della Serie A, fino a 2 giornate fa, non era il massimo per l’Atalanta. Non un avvio negativo, sia chiaro. Abbiamo dovuto sfidare, in poche giornate, Roma, Napoli, Juventus, Fiorentina… Era abbastanza prevedibile partire (a livello di punti) col freno a mano tirato. Poi, però, l’allarmante sconfitta di Marassi, con un secondo tempo totalmente allo sbando. La Dea doveva reagire, e lo ha fatto nel migliore dei modi. 3-1 contro l’Apollon Limassol in EL, 1-0 col Bologna e il 3-0 di ieri contro l’Hellas. Una settimana praticamente perfetta!

2 VITTORIE NEI 2 MATCH CASALINGHI

Col Bologna, per la verità, non una grandissima prestazione, complice anche l’assenza del Papu Gomez, fondamentale per noi. Specie nel primo tempo si è rischiato molto su alcune ripartenze dei rossoblù. Nella ripresa Gasperini ha sistemato le cose, soprattutto con l’ingresso di Cornelius, rivelatosi poi il match winner. Ci sta, tuttavia, essere meno brillante in qualche partite, giocando ogni 3 giorni. Ed è per questo che ieri Gasp ha deciso di rivoluzionare la formazione, tenendo fuori 4 titolari come Berisha, Masiello, Cristante e Spinazzola. E il risultato non poteva essere migliore. Le forze fresche, oltre i ritorni di Gomez e Toloi, hanno dato i loro frutti, e l’Hellas  è stato agevolmente superato 3-0 a Bergamo. Sugli scudi Ilicic e soprattutto Freuler, il vero big del centrocampo della Dea, autore di un gol e un assist (oltre un’altra rete annullata però dal VAR).

E’ sicuramente una nota positiva il fatto che anche variando gran parte della formazione, sia ruotando i giocatori che cambiando i moduli, la squadra risponda bene. Perché in un’annata come questa, così ricca di impegni, è fondamentale potersi affidare a ben più dei soliti 12-13 giocatori. Ed è anche un’ottima base per il futuro!

DEA… ORA LA CLASSIFICA INIZIA A SORRIDERTI!

Ora la classifica ci vede al nono posto con 15 punti. Rimanere il più possibile nella parte sinistra della classifica deve essere il nostro obiettivo in campionato, dove sarà praticamente impossibile ripeterci dato il risveglio di squadre come l’Inter e l’ascesa di squadre come Lazio e Sampdoria. Sia chiaro, guai a staccare i piedi da terra: l’obiettivo primario rimane naturalmente la salvezza.  E’ tuttavia inutile negare che se dovessimo salvarci con 40/45 punti arrivando intorno al 15° posto non saremmo assolutamente soddisfatti. Ed è questo il principale segnale del fatto che qui a Bergamo le cose stanno cambiando, e che la Dea non ha la mentalità di una provinciale qualunque.  Qui si vogliono fare le cose in grande!

Neanche il tempo di respirare e già domenica pomeriggio si gioca ad Udine per chiudere questo intenso ciclo di 4 partite in 10 giorni. Si andrà la, come sempre, solo per vincere. FORZA ATALANTA!

Foto by EUROSPORT.COM

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.