Magica Dea, quanti movimenti di mercato!

357

Tra entrate e uscite, mercato supermovimentato per la Dea… Spiccano il recentissimo addio di Petagna e l’arrivo di Duvan Zapata dalla Sampdoria.

Ora, terminati i Mondiali, entra nel vivo il calciomercato. Calciomercato che, fino ad ora, ha visto il campionato italiano come protagonista di quello che in molti definiscono il ‘’colpo del secolo’’, ovvero Cristiano Ronaldo alla Juve. Tra le società più attive, oltre alla Juve, sicuramente Roma, Inter e la nostra amata Dea.

Le partenze

L’Atalanta ha infatti perso delle pedine fondamentali nello scacchiere di Gasperini. Spinazzola e Caldara (lo si sapeva già da un anno) sono passati alla Juventus dopo il termine del prestito. Notevole anche l’addio di Cristante, forse come rendimento e continuità il miglior giocatore dei neroblù nell’ultima stagione. Di questi ultimi giorni, con l’ufficialità arrivata solamente ieri, è l’addio di Andrea Petagna (direzione Spal). Protagonista indiscusso nella prima stagione, Andrea, complice anche l’esplosione di Barrow, ha trovato molto meno spazio nell’ultima stagione, ma ha comunque dato un contributo non indifferente. Spesso criticato dagli appassionati di mezza Italia, ma sempre difeso (e benvoluto) dai tifosi atalantini. Questo perché il Peta, pur non segnando molto, era praticamente perfetto per gli schemi del  Gasp ed era decisivo grazie al suo lavoro sporco.

Gli acquisti

In entrata Sartori e compagnia non sono stati di certo a guardare. Al posto di Spinazzola si è tentata la scommessa Arkadiusz Reca, esterno sinistro proveniente dalla Polonia. Al posto di Caldara, Marco Varnier, purtroppo sfortunatamente protagonista di un brutto infortunio al ginocchio il secondo giorno di ritiro. Ciò che mancava maggiormente, tuttavia, era una punta. E’ vero, Musa Barrow è un prospetto davvero interessante che potrà fare ottime cose, ma quando hai 3 competizioni servono certezze. Ed è così che, al posto di Petagna, è arrivato Duvan Zapata. 14 mln subito alla Sampdoria per un prestito biennale con diritto di riscatto fissato a 12 milioni. Operazione da potenziali 26 milioni di euro: sarebbe la più costoso nella storia della Dea! Caratteristiche molto simili ad Andrea, ma più esplosività e più senso del gol. E’ l’acquisto che, soprattutto in chiave Europa League, serviva all’Atalanta!

SEMrush

Ora gli ultimi colpi!

Il mercato dell’Atalanta è tutt’altro che finito. Arriverà sicuramente un centrocampista, vista la partenza di Cristante. Si sono fatti diversi nomi. Prima il Nazionale belga Dendoncker, all’occorrenza anche difensore centrale, ma il nome più caldo nelle ultime ore è Mario Pasalic, ex Chelsea e Milan. Proprio coi rossoneri, pur non giocando moltissimo, ha dimostrato buone abilità tecniche, ottimo inserimento e anche discreto senso del gol! Insomma, il nome perfetto da inserire negli schemi di mister Gasperini. In caso di buon esito della trattativa, mancherebbe solo un paio di tasselli, in particolare in difesa, specie dopo l’infortunio di Varnier (sul quale si dice che Gasperini avrebbe da subito puntato molto) e con il rientro di Bastoni all’Inter.

Aspettiamo tutti con ansia novità di mercato, ma soprattutto aspettiamo con ansia l’inizio della nuova stagione! FORZA ATALANTA!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.