Marco Borriello, 34 anni e non sentirli…

211

La seconda giovinezza di Marco Borriello, che a 34 anni suonati, sta smentendo tutti gli scettici a suon di gol. Intanto il “sogno azzurro” non è più così irrealizzabile…

E’ arrivato in Sardegna con diverse etichette, come “bollito”, “ex calciatore”, “re dei social”, “amante delle donne e della bella vita”, ma Marco Borriello, fin dal suo arrivo, ha smentito tutti.

Ha smentito tutti, in primis, grazie ad una abnegazione e ad un impegno esemplari fin dal primo allenamento, arrivando ad Asseminello in un’ottima forma fisica, per essere in ritardo di preparazione rispetto ai propri nuovi compagni. A dimostrazione che durante le sue “vacanze” a Formentera, il bomber 34enne ha lavorato duramente per farvi trovare pronto dalla sua nuova squadra.

Scetticismo spazzato via a suon di gol

I frutti del lavoro, si sono visti subito: subito titolare nell’amichevole contro l’Amburgo a pochissimi giorni dal suo arrivo, dove si è distinto per impegno e sacrificio per circa 80′. Nel primo match ufficiale, ha subito spazzato via gli scetticismi con una prestazione monstre: poker (!) e assist per Marco Sau, che sono valsi il 5-1 finale contro la SPAL in Coppa Italia.

Comincia il campionato, e Borriello timbra subito il cartellino con il Genoa (una delle sue 10 ex), aprendo le marcature, prima della rimonta genoana. Seconda giornata, arriva un’altra ex (la Roma), puntualmente punita dal bomber, che riapre le marcature, prima del 2-2 finale di Marco Sau. Arrivano altre due reti, entrambe contro l’Atalanta (tanto per cambiare un’ex), prima del digiuno contro Juve, Samp e Crotone.

Sogno “azzurro” possibile

E’ bastato un inizio di stagione super, per coltivare nuovamente il sogno di tornare in Nazionale e realizzare il primo gol in maglia azzurra: Marco, infatti, vanta solo 7 presenze in azzurro. Non viene convocato dal 2010, quando all’ultimo, fu tagliato dalla lista dei convocati da Lippi per quel sciagurato mondiale sudafricano.

Il bomber ci crede, come testimoniano le parole che ripete, costantemente, da inizio stagione e che ha ribadito in questi giorni: “Fisicamente sto bene come a 24 anni, spero di continuare. La Nazionale? E’ un mio obiettivo, ci spero”.

Le sue prestazioni, non sono passate inosservate al Ct Ventura, che lo monitora costantemente e che magari, se non fosse stato per il digiuno delle ultime tre giornate, lo avrebbe già convocato per i match contro Spagna e Macedonia.

Ora sta a Borriello, continuare a gonfiare la rete: c’è un Cagliari da salvare il prima possibile, una vacanza da conquistare (vero Bobo?) ed una maglia azzurra da ritrovare.

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.