Mercato con il botto, le due squadre di Manchester puntano al titolo

206

In Premier League le due squadre di Manchester (United e City) sono, fino ad ora, le regine del mercato: sarà lotta a due per il titolo?

Fra i tavoli del calcio mercato e a suon di quattrini, Manchester United e City hanno già iniziato la lotta scudetto: sarà sicuramente un annata infuocata.

Partiamo dalla squadra che ha speso di più, ovvero quella di Pep Guardiola. Il presidente Khaldoon Al Mubarak

photo by: www.espnfc.com
             photo by: www.espnfc.com

non ha badato a spese pur di acconsentire alle richieste dell’allenatore. Quattro gli acquisti per un totale di 97 milioni di euro: Leroy Sanè (attaccante) dallo Schalke 04 (50 milioni di euro), Ilkay Gundogan (centrocampista) dal Borussia Dortmund (27 milioni di euro), Nolito (attaccante) dal Celta Vigo (18 milioni di euro) e Oleksandr Zincenko (centrocampista) dall’Ufa (2 milioni di euro). Hanno lasciato i citizens Edin Dzeko (alla Roma per 11 milioni), Richard Wright e Martins Demichelis (fine contratto).

 

Per l’esordio casalingo in campionato del 13 agosto con il Sunderland, il City dovrebbe schierarsi cosi: in porta Hart, linea difensiva a quattro con Sagna, Otamendi, Kompany e Clichy, Gundogan e Fernandinho sulle fasce, David Silva, De Bruyne e Nolito alle spalle di Aguero.

Non è stata da meno, però, la famiglia Glazer. Gli americani, per accontentare i desideri di Josè Mourinho e per

photo by: www.infobetting.com
photo by: www.infobetting.com

riportare in alto lo United, ha speso ben 80 milioni di euro per soli due giocatori: si tratta di Eric Bailly (difensore) proveniente dal Villareal (38 milioni di euro) e Henrikh Mkhitaryan (centrocampista) proveniente dal Borussia Dortmund (42 milioni di euro). Ma il colpaccio è stato quello di Zlatan Ibrahimovic acquistato a parametro zero dal Psg. Hanno abbandonato l’Old Trafford Victor Valdes e Nick Powell, entrambi per fine contratto.

Per l’esordio in campionato previsto per il 14 agosto, a Bournemouth lo special one dovrebbe schierare questa formazione: fra i pali De Gea, linea difensiva a quattro con Valencia, Bailly, Blind e Shaw, Shaw e Schneiderlin sulle fasce, Herrera, Mkhitaryan e Rooney alle spalle di Ibrahimovic.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.