Mercato Genoa: e adesso chi arriva?

272
Come accade in ogni sessione di trasferimenti, il Genoa è tra le squadre più attive sul mercato. Pavoletti è ormai un ricordo mentre Rincon è ad un passo dalla Juventus che ieri, secondo Gianluca Di Marzio, ha superato la Roma offrendo 2 milioni per il prestito oneroso e 7 da pagare a giugno per il riscatto obbligatorio. Persi questi due punti di forza (sperando di trattenere il richiestissimo Izzo) il grifone deve dare un’accelerata al mercato in entrata. Morosini del Brescia è ormai ad un passo mentre Beghetto e Bisoli potrebbero arrivare a giugno. In attacco si è complicata la pista Pinilla (che potrebbe finire in Messico) mentre l’ipotesi Gilardino sembra destinata a rimanere tale. Per il ruolo di esterno offensivo, con Rincon in direzione Juventus, potrebbe sfumare Iturbe mentre l’operazione Palacio è complessa e l’età del giocatore non consiglia sforzi economici.
Il Genoa ha comunque l’urgenza di acquistare dei centrocampisti, reparto che a gennaio rischia di vivere una vera e propria emergenza. Alla luce della cessione del General, della convocazione in coppa d’Africa di Cofie, della partenza di Ntcham e dell’infortunio di Veloso, resta il solo Rigoni a coprire la zona centrale del campo. È probabile infatti che l’ex Palermo torni a giocare nel suo ruolo naturale mentre nel ruolo di trequartista Juric potrebbe lanciare Morosini (o scegliere Hernanes, se dovesse arrivare). Sul mercato i nomi che circolano con maggiore insistenza sono Dezi (che il Perugia vorrebbe però trattenere fino a giugno) e Gabriel del Palmeiras. Il brasiliano potrebbe arrivare a prezzo di saldo ma non convince dal punto di vista della tenuta fisica.
Appaiono in ogni caso chiare le intenzioni della società che vuole sfruttare la seconda parte di questo campionato per inserire e valorizzare diversi giovani anche in vista di quella successiva. Si tratta di una scelta sicuramente più lungimirante rispetto a quella di acquistare stranieri a basso costo dalle dubbie qualità tecniche (vedi Gakpè, Cissokho, Matavz solo per rimanere agli ultimi anni). È difficile pensare che il Genoa possa uscire più forte da questa imminente sessione di mercato ma, alla luce dei nomi che circolano, si può comunque essere fiduciosi su una seconda parte di stagione serena nella quale Burdisso e compagni proveranno a togliersi qualche soddisfazione. Ad oggi sembra impossibile sperare in qualcosa di più.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.