Mercato granata – Le ipotesi

283
Photo by torcidagranata.net

Le voci di mercato degli ultimi giorni potrebbero rivelare il futuro sistema di gioco di Mihajlovic e della compagine granata.

Non essendo ancora aperto il calciomercato e non essendoci ancora niente di ufficiale il futuro schema di gioco dei granata è un’incognita.

Tuttavia analizzando i nomi che più frequentemente vengono accostati al Toro è plausibile che Mihajlovic possa adottare un 4-3-2-1, un 4-3-3 o un 4-3-1-2.

Henriksen, così come Ljajic, Iago Falque e Djuricic sono infatti tutti giocatori accostati negli ultimi giorni ai granata e capaci di ricoprire la posizione di trequartista, ala o seconda punta, mentre il ruolo di punta centrale è già ricoperto da Belotti, Maxi Lopez o Lucas Boyè.

Henriksen

A centrocampo piace Soriano, ex pupillo del tecnico serbo che lo ha allenato alla Sampdoria, mentre a completare il reparto sono presenti i vari Baselli, Benassi, Acquah, Obi, Vives e, nel caso in cui venisse riscattato, Prcic. Sono da valutare inoltre i ragazzi che rientreranno dai prestiti, con un Parigini desideroso di giocarsi le sue carte con la maglia granata al pari di Aramu. In mediana è interessante osservare come agirà Mihajlovic, in quanto il Cagliari è molto forte su Gazzi che potrebbe essere ceduto di fronte ad un’ offerta adeguata.

Roberto Soriano

In difesa sono stati avviati i contatti per De Silvestri, che potrebbe rientrare in un’ipotetica operazione assieme a Soriano, e per Tomovic. Sono invece in uscita Glik e Peres, anche se per quest’ultimo non sono ancora arrivate offerte in grado di stuzzicare l’interesse di Cairo. Oltre che per loro però è da registrare l’interesse per Zappacosta da parte di Sassuolo e Fiorentina, con i neroverdi che potrebbero provare a inserire Defrel nella trattativa. Nel caso in cui anche il terzino ex Atalanta dovesse partire, il Toro potrebbe virare su Joao Pedro, classe ’96 del Palmeiras, o su Meunier, terzino funambolo del Club Brugge in grado di ricoprire anche il ruolo di ala.  A completare la difesa ci sono Maksimovic, che Mihajlovic proverà a trattenere in tutti i modi, Moretti, Gaston Silva, Bovo, Jansson, Avelar e Molinaro, mentre Barreca, in rientro dal prestito al Cagliari, sarà messo sotto esame dal tecnico serbo.

De Silvestri

In porta la probabile partenza di Padelli libera un posto che potrebbe essere occupato da Gomis o Ichazo, in base a come deciderà in ritiro il tecnico ex Milan. Il patron granata si è comunque tutelato sondando il terreno per l’eventuale acquisto di uno tra Berisha, Skorupski o Gabriel.

Daniele Padelli

L’importante in ogni caso, come sottolineato da Mihajlovic, è che chi arriva senta il peso di una maglia importante come quella granata e abbia voglia di giocare e vincere per se stessi e per i propri tifosi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.