Milan – Atene: Un filo diretto che rievoca Tanti Ricordi!

241

Il Milan, dopo aver archiviato la pratica preliminari, torna nella fase a gironi di una competizione europea dopo più di tre anni. L’ultima volta fu contro l’Atletico al Calderon dove i rossoneri furono sconfitti per 4 a 1 ed eliminati agli ottavi della competizione delle “grandi orecchie”. Solo Abate, Montolivo e Zapata fanno ancora parte della rosa del Milan. Per il resto è una squadra più giovane e più forte. Stamattina, inoltre, c’è stata l’estrazione dei gironi di Europa League e nel gruppo del Milan faranno parte l’Austria Vienna, Il Rijeka e l’AEK Atene. Già… L’AEK Atene. Quanti ricordi.

Quali sono questi ricordi?

I rossoneri sfideranno i greci il 19 ottobre e il 2 novembre. L’ultima volta che i rossoneri sfidarono i greci, in una competizione continentale, era la stagione 2006/2007 sempre nella fase a gironi. All’andata finì 3 a 0 con le reti di Inzaghi, Gourcuff e Kakà su rigore. Al ritorno, invece, vinserò i gialloneri per 1 a 0 grazie ad una punizione di Julio Cesar. La squadra di Ancelotti, però, riuscì lo stesso ad ottenere la qualificazione agli ottavi di finale. Gli ottavi col Celtic, i quarti col Bayern e, per non dimenticare, la semifinale con il Manchester City sono state le altre tappe fondamentali per raggiungere la finale e dove si giocò quella finale? Proprio ad Atene.

Il Milan vinse il 23 maggio del 2007 la sua ultima Coppa Campioni e, stadio in cui 13 anni prima vinse la quinta coppa Campioni in quella finale incredibile contro il Barcellona vinta 4 a 0 dalla squadra di Capello. Dopo la finale del ’94, dopo aver trovato l’AEK nei gironi e la finale del ‘2007, Atene ci porterà fortuna un’altra volta? Chissà staremo a vedere. Certo se fosse capitata come prima e non come terza squadra da affrontare sarebbe stato un altro segno del destino perché anche 11 anni fa, fu così.

SEMrush

Le altre squadre e ancora un po’ di ricordi…

Il Rijeka e l’Austria Vienna non mi ricordano niente di particolare. Dal punto di vista tecnico sono due squadre da non sottovalutare. I croati hanno perso, di misura, i preliminari contro l’Olympiakos mentre gli austriaci hanno già qualche apparizione in questa competizione. Dal punto vista emozionale, romantico però la sfida contro l’AEK Atene sarà quella che ci regalerà più emozioni perché tornare nello stadio dove Paolo Maldini ha alzato la coppa per l’ultima volta non si dimentica e speriamo che ci possa dare la stessa fortuna. Non sarà la Champions ma questo trofeo non l’abbiamo mai vinto e in Italia manca da 18 anni, speriamo che sia la volta buona e che i corsi e i ricorsi storici ci portino fortuna.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.