ABBRACCIO ROSSONERO: MILAN, MA DOVE VAI, SE IL CENTROCAMPO NON CE L’HAI…

284

Il vero tallone d’Achille del Milan nel post periodo d’oro, giocavamo ad esempio con Seedorf, Pirlo, Gattuso e Rui Costa, è la totale rigenerazione di un reparto spesso dimenticato : il centrocampo.

Leggo sempre più frequentemente di nomi altisonanti accostati al Milan. Peccato che questi siano solo e sempre riguardanti l’attacco. Siamo tutti d’accordo che anche quello sia un reparto che necessita di miglioramenti, ma nessuno si chiede chi dovremmo acquistare per dare un minimo di idea alla manovra? Abbiamo un gioco lento, prevedibile e monotono. Se non sono in giornata i vari Suso e Deulofeu non riusciamo mai a raggiungere pericolosamente l’area avversaria con azioni manovrate.

E’ dall’infortunio di Bonaventura, vero cataclisma per il Milan, che la squadra ha perso in imprevedibilità e freschezza. Siamo sempre più dipendenti dalle giocate dei singoli. Non però di quelli a centrocampo, ma in attacco e se non hai Messi o Ronaldo risolvere le partite così, è impossibile.

Né Sosa, né Locatelli hanno quest’anno convinto in regia a centrocampo

Qui sorgono i miei dubbi: quanti dei centrocampisti attualmente in rosa meritano davvero la conferma? Scusate la franchezza, ma a parte Jack, a centrocampo, non vedo nessuno all’altezza. Locatelli, spiace dirlo, compreso. E’ ancora troppo acerbo, deve crescere e essere libero di sbagliare. Al Milan, purtroppo, questo non è e non sarà più permesso. Anche Sosa, a parte qualche rara giocata, non ha i ritmi e la tecnica per poter reggere il centrocampo in una squadra come il Milan. Fisicamente tiene sessanta minuti e spesso incappa in errori assurdi. Pasalic non sarebbe male, ma “viaggia” ancora troppo a corrente alternata. Mati invece, dopo i numerosi infortuni, non si è ancora ritrovato. Kucka era un pilastro, ma negli ultimi mesi è impresentabile e non è considerabile in fase di costruzione. Si potrebbe anche confermare, ma come “recupera” palloni. Bertolacci non commento nemmeno. Tra problemi fisici e di adattamento non si è ancora capito che giocatore sia. Montolivo quest’anno è stato ingiudicabile a causa dell’infortunio, ma gli anni passano e non abbiamo certo un ricordo brillante delle sue ultime prestazioni. Resterà il nostro miglior regista, ma è comunque insufficiente per cambiare rotta. Rimane il povero Poli che per impegno, stimo tantissimo. Peccato che l’apporto dato a livello tecnico sia sempre poca cosa.

Con questi  giocatori che ho elencato, siete sicuri non serva una seria e drastica rivoluzione a centrocampo? Va bene puntare a un difensore e a un centravanti, ma non dimentichiamoci che a calcio si vince con una mediana forte in grado di filtrare e aiutare i difensori, ma allo stesso tempo pronta e sufficientemente brillante per poter sostenere e mettere in condizione i nostri attaccanti di segnare.

Spero che a Casa Milan la nuova dirigenza si sia accorta di questa lacuna e sia pronta a porre immediatamente rimedio. Dobbiamo tornare a essere il Diavolo che tutti temevano. Forza Milan!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.