Milan – Inter: Un derby, mille incognite

217
abbonamenti Studio Samo

Che derby sarà quello tra Milan ed Inter? E’ questa la domanda che continua a ronzare nella testa di tutti i tifosi rossoneri e nerazzurri e non solo.

Che il derby non sia una partita come le altre è scontato, chi può dire chi avrà la meglio? Ovviamente nessuno, si tratta di una di quelle partite a parte, fuori dagli schemi, che si libera della logica della classifica o dello stato di forma delle squadre in campo.

I positivisti si trovano da entrambe le parti. I rossoneri, per esempio, possono pensare di venir da un buon momento di forma grazie ad un allenatore come Montella che è riuscito nel non facile intento di trasformare una compagine, quella rossonera, in una vera e propria squadra.

D’altro canto l’Inter, anche se a sprazzi, ha mostrato un calcio entusiasmante ed ora, con l’arrivo di Pioli, punta a risorgere dalle ceneri del periodo De Boer.

abbonamenti Studio Samo

I rossoneri probabilmente partono da favoriti. Hanno dalla loro, oltre il buon momento di forma, la freschezza atletica di molti giovani come Locatelli, Niang e Suso, ma l’Inter può rispondere col bomber implacabile, quel Maurito Icardi che deve ancora segnare il suo primo goal in una stracittadina.

QUI CASA MILAN:  Montella probabilmente si affiderà al solito 433 con Donnarumma tra i pali, Abate e De Sciglio sugli out, Paletta affiancato da Gomez, vista l’assenza di Romagnoli, centrali. A centrocampo il solito trio con Kucka, Locatelli e Bonaventura, mentre in avanti ai lati di Bacca si vedranno Niang e Suso.

QUI CASA INTER: Pioli battezzerà il suo debutto sulla panchina nerazzurra mandando anche lui in campo una squadra basata sul 433, in porta ci sarà il solito Handanovic, la coppia centrale di difesa sarà composta da Murillo e Miranda con Santon e Ansaldi che occuperanno le fasce, a centrocampo il terzetto più probabile vede l’insostituibile Jao Mario affiancato da Brozovic, che probabilmente avrà la meglio su Banega, e il rientrante, dopo la squalifica, Medel. Il tridente sarà composto da Perisic, Candreva e Icardi.

Ma si sa che questi son solo numeri, un derby, anzi il Derby della Madonnina, non ha mai un reale padrone… O almeno fino al 90′ minuto…

 

 

abbonamenti Studio Samo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.