Il Pagellone Rossonero: non è che aveva ragione Cassano?

311
sipario

Un branco di “scappati di casa”. Son cambiati gli interpreti dai tempi di Cassano, ma probabilmente aveva ragione lui. Il Milan non è più il Milan e si attornia solamente di mezzi giocatori e dirigenti dal dubbio passato. Pensare di risollevare la squadra con questi pivelli in campo è ormai utopìa

Anche il Rijeka ci ha messo i piedi in testa. Con tutta probabilità, quella di ieri sera, è stata la peggiore prestazione a livello di gioco e di carattere che io abbia mai visto fare da dei giocatori del Milan negli ultimi 30 anni. Molli, senza idee ma soprattutto col terrore negli occhi. Poco importa se Gattuso ha modificato la formazione inserendo, almeno sulla carta, le seconde linee. Contro una squadra come il Rijeka, spiace dirlo, doveva vincere anche la squadra Primavera.

Non abbiamo fatto nessun tiro nello specchio e abbiamo subìto costantemente il loro agonismo e la loro miglior preparazione tattica. Dopo una partita così, c’è solo da vergognarsi ed abbassare la testa, lavorando sodo, per i prossimi tre mesi. Zitti tutti e non provate a dire che non contava niente, che era un allenamento o boiate simili. Un discorso del genere lo accetto fossimo primi in classifica, con risultati eccellenti alle spalle e con una squadra con tutt’altro morale. Ieri dovevamo vincere ed abbiamo, semplicemente, fallito.

Si parla tanto di 3-5-2, 3-4-3, 4-4-2 e chi più ne ha più ne metta

Non vi è mai, invece, venuto in mente che con tutta probabilità non abbiamo nemmeno un campione in rosa? Ovviamente eccezion fatta per Bonucci che, da qualche partita, è tornato quasi ai suoi livelli. Pochi errori e grinta alle stelle. Da solo non può far niente, ma dispiace vedere che forse, solo lui con Rodriguez, sono da Milan. Tutto gli altri, per quanto mi riguarda, possono andare direttamente nel cestino dell’umido. Ne avremo da guadagnarci, tutti. Basta elogiare Suso, Jack, Abate, Romagnoli, Silva, Cutrone, Kalinic, Biglia, Zapata &co.

Povero Ringhio, ma chi te lo ha fatto fare?

Vi rendete conto che nessuno di questi può giocare in una vera big? Vi siete accorti che Jack ha segnato contro il Benevento dopo 10 mesi? Non vi dice niente il fatto che Suso, tanto acclamato, non fa più di 5 o 6 gol l’anno e che contro squadre di pari blasone sparisce dal campo? Basta scambiare il letame per la cioccolata! Avete stufato con tutti questi cartelli di carta, con tutte queste “balle” e con tutti questi Amarcord sul Milan. Ad oggi siamo a pari livello di Chievo e Bologna e ricordatevi che a vivere nel passato non si va avanti, ma si protrae, solamente, una lunga ed angosciante agonìa. Quella che il Diavolo sta vivendo da anni a questa parte. A me piange il cuore e a voi?

Ora mi vien quasi da sorridere, lo si dice da mesi, ma è necessario proiettarsi sulla prossima partita sperando che Ringhio sappia trovare la giusta chiave di lettura per questo branco di psicopatici rammolliti. Forse un primo passo da compiere sarebbe tornare alla difesa 4, almeno si evitano imbarcate e partita in apnea. Prima regola: tornare a non subire gol, soprattutto perchè non ne facciamo, mai. Vediamo se Gattuso avrà anche lui colto questo segnale, secondo me sì, ma non ci resta che attendere il prossimo, pesantissimo, turno di serieA contro il Bologna: nostra vera rivale per rimanere in A.

Vediamo nel dettaglio come si sono comportati i nostri “beniamini”:

Storari: 5,5 – Niente può sul siluro di Puljic, ma sul secondo, dorme sereno. IMPOLVERATO

Zapata: 5 – Bella palla per Cutrone, peccato abbia perso anche l’unico suo punto di forza: la velocità. Dovesse aver ragione Gattuso, è fuori forma, ma penso sia la testa il danno. ESTRANEO

Paletta: 4,5 – Capito perchè non gioca? Va bene che non ha ritmo, ma ieri sera era da “scapoli-ammogliati”. Svegliati. ASSOPITO

Romagnoli: 4 – Acosty se lo beve a ripetizione. Acosty, A C O S T Y, mica Ronaldo. E questo doveva essere il nuovo Nesta? Dai, per piacere. E’ un giocatore imbarazzante, che si dia all’ippica. VERGOGNOSO

Calabria: 6 – Sempre confusionario, va bene, ma meno incasinato dei compagni. Cresce alla distanza e prova, nonostante i limiti evidenti, a buttare palloni in mezzo e a creare superiorità. Peccato che più di così non può fare. Troppi infortuni quest’anno. LIMITATO

Zanellato: 4 – IL mister gli dà una chance e lui cosa fa? La butta nel WC. Bene, se queste son le nuove leve, siamo a posto. Non può comunque essere colpa sua. ECTOPLASMA

Biglia: 4 – No comment. ROTOLA

Locatelli: 6,5 – Chi si rivede. Almeno ci prova. Corre e cresce col passare dei minuti. Predica nel deserto. MOSE

Antonelli: 6,5 – Altro redivivo. Vuoi vedere che saranno proprio questi uomini a levarci dalla fanghiglia? RINATO

Silva: 4 – Ah, era in campo? Pensare che lo avevo visto dalla Sciarelli a “Chi l’ha Visto”. BELLO DI NOTTE ( come le piante però)

Cutrone: 6 – Sufficienza perchè almeno ci prova. E’ stato l’uico a calciare verso la porta. Non si può chiedere di più a un ragazzino che ha la mira parecchio storta. INCOGNITA

Gattuso: 5,5 – Non può aver colpe. Provo a darvi una chiave di lettura sullo schieramento: contro una squadra di “fabbri” pensava, come me e molti, di poter far rifiatare un attimo i titolari sottoposti a nuova preparazione. Avrà dato per scontato che anche la Primavera potesse batterli. Qui l’errore, valutare la rosa del Milan oltre le reali possibilità. Siamo scarsi, e tanto. Caro Ringhio, prova almeno a raiccendergli il fuoco negli occhi, a compensare le lacune tecniche con la foga, so che è dura, ma provaci. Tanto non abbiamo più nulla da perdere, o forse non abbiamo ancora toccato il fondo? LEONIDA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.