Milan: pronti, partenza, via!

298
Il sogno di tutti gli allenatori

Il Milan è pronto all’esordio. I ragazzi  di Gattuso dovranno vedersela al San Paolo contro il Napoli del “nostro” Carlo Ancelotti.

Higuain. Che bomber per il Milan

Inizio facile? Inizio difficile? Risposta non scontata. Prima di tutto è una partenza affascinante e ricca di intrecci, sia a livello di storia (vedi il periodo di Maradona), che tecnici (vedi Ancelotti e Higuain).  Quello che è certo è che sarà una super sfida dal tasso tecnico e dal valore ben più alti rispetto alle passate stagioni, dove il Milan non era propriamente competitivo se non per grinta e voglia di lottare. La rosa, infatti, è solamente da quest’anno che vede degli innesti logici, di qualità e ben mirati. Se ci fermiamo solo un istante a pensare dove eravamo fino a metà luglio e come venivano schiaffeggiati da Uefa e antagonisti, ad oggi, c’è di che rallegrarsi.

Leonardo  in primis e Maldini, hanno svolto in soli venti giorni un lavoro egregio. Acquisti mirati  e cessioni altrettanto azzeccate. Il gruppo si è sfoltito oltre ad avere alzato la qualità generale. Quello che poi mancava dai tempi di Zlatan, ovvero una punta internazionale ed in grado di garantire  i venti gol all’anno è arrivata, il suo nome è Higuain. Giocatore ben diverso dai vari Kalinic, Silva, Matri, Destro e qua mi fermo per pietà.

 

Subito la prova del 9 per il Milan

Cominciare la stagione contro una corazzata come il Napoli non è certo facile, forse sarebbe stato meglio un rodaggio contro una squadra meno sicura e meno blasonata come era il Genoa. Ma questa è la realtà dei fatti e dovremo inaugurare il nuovo gruppo con un esame subito tosto. Ovviamente sarà importantissimo portare a casa dei punti. Il morale ne guadagnerebbe e tutto il gruppo vivrebbe con maggior serenità la prossima sfida, anch’essa più che impegnativa, contro la Roma. D’altronde vincere aiuta a vincere, e visto che son ormai sei anni che non battiamo i Partenopei, sarebbe ora di invertire questo trend vergognoso.

Calhanoglu non sarà del match, sconta ancora la squalifica dell’anno scorso. Al suo posto  rimane il dubbio su chi  schiererà Gattuso, se Jack in posizione avanzata con Bakayoko e Kessiè a fungere da alfieri per Biglia o se Castillejo, nuovo estroso esterno rossonero, potrà godere di qualche chance dall’inizio. In difesa, invece, Musacchio sembra in vantaggio su Caldara e anche Rodriguez su  Laxalt.

Fare un pronostico è difficilissimo, ma le sensazioni sono buone e i ragazzi son carichi. Mancano pochi giorni ragazzi, facciamoci sentire e gridiamo ForzaMilan!

 

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.