ABBRACCIO ROSSONERO: MILAN – PRONTI, PARTENZA, VIA!

207
Milan maglia

 

Milan Montella

 

Tutto pronto per questo inizio 2017 in casa Milan. La squadra è ai blocchi di partenza. Il buon senso consiglierebbe di effettuare uno o due innesti in rosa, ma non sembra affatto facile chiudere trattative in entrata. Considerando l’andamento di questa prima parte di stagione, comunque, le aspettative sono rosee.

Mancano solo tre giorni alla prima uscita ufficiale per il Milan di Montella. L’avversario non è di prima fascia, il Cagliari, ma guai a sottovalutarlo. Vincere domenica è imperativo e come solamente ieri ha ricordato Abate durante un’ intervista a MilanTV, è la stessa storia  di questo club che impone a tutti il massimo impegno e il partecipare a manifestazioni importanti. Le gare che contano, a cui ovviamente si riferisce, sono quelle di Champions League: teatro che vede il Diavolo assente da troppi anni. Io aggiungo anche che il Milan deve tornare stabilmente ai vertici della classifica in Campionato, è un passaggio banalmente necessario perché la trasformazione definitiva di questo gruppo di ragazzi possa concretizzarsi. Devono abituarsi alla tensione, allo stress e alle motivazioni necessarie quando si gioca per traguardi importanti. Solo cosi potranno tentare di ripercorrere quello che è stata la storia Rossonera dell’ultimo trentennio. Bisogna però ammettere che nonostante tutte le ombre presenti in società, quello che il Milan ha fatto in questa seconda parte di 2016 appena trascorsa è ammirevole e lascia ben sperare in ottica futura.

E’ proprio per quello che ho potuto vedere fino ad ora che non sono poi così preoccupato se il Milan non dovesse chiudere trattative in entrata. Gennaio non è mai stato un mese propizio per acquisti utili e a Giugno potremmo davvero vederne delle belle, sempre che questi Cinesi facciano il passo finale siglando il closing tanto atteso.

Certo, il buon senso consiglierebbe di effettuare uno o due acquisti, soprattutto a metà campo. Giocare con gli stessi interpreti fino a giugno potrebbe essere un azzardo, ma fino ad adesso hanno avuto ragione Mister e società, e non vedo perché non continuare a percorrere questa strada. Soprattutto considerando che le finanze sono a zero e non potremmo permetterci nessuna manovra in entrata a meno di cessioni illustri: resta inteso, però, che vendere i propri pezzi pregiati, a Gennaio,  è una follia. Dico che è una follia perché non arriveremmo comunque a poterci permettere nessun giocatore in grado di farci fare il salto di qualità. La nostra forza è il gruppo, e per continuare a rinforzarlo non servono colpi ad effetto nel mese di Gennaio, ma lavoro duro e giocatori giovani e italiani: lo stiamo facendo benissimo già ora.

Quindi o si presenta qualche offerta interessante per giovani di prospettiva, o io dico ad alta voce che siamo a posto così. Non me ne vorrà Galliani se per una volta gli rubo uno slogan a lui tanto caro, ma lo penso seriamente. Intanto Domenica si avvicina e i nostri beniamini ci aspettano per sostenerli. Facciamogli sentire come urliamo Forza Milan!

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.