Milan: Una brutta prestazione salvata da Bacca e Donnaruma

234

Un brutto Milan ottiene una vittoria fondamentale a Marassi contro la Sampdoria in un terreno di gioco tremendo.

La Sampdoria ha interpretato un buon gioco per tutti i novanta minuti, ogni tanto dominando anche la gara, sotto certi aspetti. Il Milan è stato anche salvato dal palo di Muriel, dai miracoli di Donnaruma e dall’errore clamoroso del guardalinee, che ha annullato un gol più che regolare di Barreto, ma è anche vero che non hanno concesso un rigore più che nitido su Bonaventura.
Il Milan, in attesa del bel gioco, viene ancora una volta salvato dai soliti suoi due campioni, Donnaruma e Bacca. Il colombiano, quando è in giornata, è un attaccante devastante. Il bomber del Milan è andato a segno 4 volte rispetto alle 6 reti, in totale dei rossoneri. E’ stato rapace ad insaccare la palla in rete anche ieri dopo l’errore clamoroso del difensore della Sampdoria Skriniar.
Una volta ancora il Milan non ha mostrato una solidità difensiva che ci si aspetta da una squadra che punta ad un posto in Europa. È un reparto che stenta a decollare, ma viene sempre salvato dal suo portiere, prodigioso a sfiorare la palla e mandarla contro il palo dopo il bel tiro di Muriel.
Il lavoro di Montella è ancora lungo, l’allenatore deve cercare di dare una maggiore autostima alla squadra, dovrebbe spronare Niang, che alterna sempre grandi giocate a giornate non di certo al suo livello.
Un punto su cui deve lavorare il Milan è sui giovani. Ieri, al momento del 1-0,  c’erano tantissimi giovani in campo. Donnarumma classe ’96, Calabria ’96, Romagnoli ’95, Locatelli ’98, Niang ’94, Suso ’93. Tutto questo fa sperare che il Milan abbia, in cantiere un progetto, nonostante le difficoltà economiche riscontrate negli ultimi anni. Montella deve cercare di insistere su questi giovani e non più su quei giocatori, come Montolivo, che ormai non riescono a reggere certi ritmi di gioco.
La prossima partita sarà, in casa, contro la Lazio è sarà fondamentale perché è uno scontro diretto per l’Europa e una vittoria darebbe un autostima che servirebbe a dare una certa continuità nel rendimento durante le partite.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.