Mondiali di pallavolo maschile: l’Italia vince ancora, avanti la prossima!

483

Mondiali di pallavolo maschile: l’Italia vince ancora, battuta la Repubblica Domenicana per 3-0 (25-12, 25-18, 25-15)

Una partita che come sospettavamo non ha lasciato grandi emozioni e grandi dubbi, i ragazzi di Blengini vincono nettamente in appena un’ora e 14 minuti.

Ma Blengini in una cosa ci ha sorpreso, non ha fatto giocare la panchina, ma la squadra titolare, solo nel finire del terzo set, ha fatto qualche cambio.

L’Italia arriva così alla quarta sfida con il bottino pieno, 12 set vinti e uno perso, contro l’Argentina, in una prima fase finora praticamente perfetta, manca solo la Slovenia.

Miglior marcatore della partita si conferma Osmany Juantorena con 17 punti di cui 4 ace, di cui uno 102 kmh.

Bene anche Zaytsev con 12 punti, 2 ace, continua la buona prestazione anche dei nostri centrali.

In totale sono 11 aces totali di cui 3 anche di Daniele Mazzone.

Domani sera al Mandela Forum di Firenze, c’è la sfida con la Slovenia, per il primato della Pool A, solamente nel caso di vittoria della Slovenia con l’Argentina questa sera.

Se l’Argentina dovesse vincere contro la Slovenia, l’Italia sarebbe matematicamente prima.

Da venerdì a domenica a Milano la seconda fase, passa solo la prima più la migliore seconda (compreso però il girone di Bologna, sempre a 4)

Risultati della quarta giornata dei mondiali di pallavolo:

– Girone A (a Firenze): Giappone-Belgio 1-3 Italia-Rep.Dominicana 3-0
– Girone B (a Ruse) Cina-Egitto 1-3 Olanda-Francia 3-2
– Girone C (a Bari) Serbia-Australia 3-1 Camerun-Stati Uniti 0-0
– Girone D (a Varna) Cuba-Bulgaria 0-3 Portorico-Finlandia 2-3.

Blengini: “La squadra ha dimostrato grande maturitàVivo alla giornata e solo dopo la serata di ieri ho pensato a come avremmo giocato oggi. Credo che questo è un torneo con una formula molto particolare dove tutte le partite sembrano semplici hanno un comune denominatore stabilito dal regolamento: sono tutte importanti per il percorso nel torneo, non solo per il percorso nella poule. Ritengo che stasera la squadra abbiamo dimostrato grande maturità“.

Ricordiamo che nella terza anche l’Argentina era stata asfaltata

Mondiali di pallavolo maschile: l’Italia cala il tris, Blengini batte per 3-1 il maestro Velasco (22-25, 25-15, 25-23, 28-26).

Una partita che mette l’Italia un po’ più in difficoltà rispetto alle altre partite, perdiamo un set, ma in rimonta riusciamo a chiuderla e a qualificarci già per la seconda fase di Milano.

La formazione è sempre quella, probabilmente partono un po’ stanchi e sottovalutando  la squadra avversaria, poi dal secondo set riescono a riprendersi, con un Juantorena che mette giù 22 palloni, Ivan Zaytsev 2 di meno e addirittura un centrale, Daniele Mazzone ne riesce a mettere giù 10.

Nei 8.260 spettatori presenti al Mandela Forum di Firenze, anche l’ex Premier Matteo Renzi, dopo il Presidente della Repubblica, un’altra figura politica in questi mondiali, ci darà un po’ più di visibilità?

Il caso dell’esultanza Zaytsev

Da segnalare un Ivan Zaytsev molto falloso in servizio, che si sia montato un po’ la testa? Lui ha licenza di forzare, ma così è un po’ troppo.

Gli ultimi minuti del quarto set sono stati da cardiopalma, non ci riusciva proprio a chiuderla la partita, si arriva al 27-26 e a chiuderla è il giocatore che non ti aspetti, quel Michele Baranowicz ancora senza squadra.

Dopo che Piacenza non si è iscritta al campionato, il palleggiatore azzurro è ancora senza squadra, chissà se questi mondiali non gli diano un po’ di visibilità, sopratutto quel ace che va a chiudere la partita. E’ finita, l’Italia batte l’Argentina.

Ha fatto discutere molto i social la sua esultanza, quella ricorsa verso i suoi compagni “panchinari” invece che con la squadra in campo, ma a noi sembra un gruppo molto unito.

Dispiace dare un dispiacere al maestro Velasco, ct di quella nazionale di fenomeni che ha vinto tutto, Chicco Blengini è stato suo allievo, si può ritenere soddisfatto, ha fatto un ottimo lavoro.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.