MotoGp – Le Mans è già crocevia della stagione?

223
Ancora una grande prova di forza di Marc Marquez. Dopo Le Mans il Cabroncito vola in classifica. Pesante “zero” nella classifica di Dovizioso. Rossi buon terzo.

Le Mans (F) – Il Motomondiale 2018, al suo quinto appuntamento stagionale, sembra avere già una trama scritta. Marquez domina anche in Francia. Cinico, concreto, velocissimo, “el Cabroncito” in questa parte di stagione pare non avere rivali. A rotazione tutti perdono punti, domenica è stato Dovizioso a stendersi mentre era in testa alla gara. Ora il forlivese è a 49 punti di distacco dallo spagnolo e addirittura 9° in classifica. La Ducati va forte, ma a causa di qualche errore di troppo i piazzamenti non arrivano.

Serve una svolta al Mugello.

Valentino Rossi, ottimo 3° in Francia, non sembra particolarmente ottimista in vista della gara di casa. La sua Yamaha non è ancora ai livelli di Honda e Ducati, il lavoro da fare è ancora tantissimo. Sono certo che “il Dottore” al Mugello ci metterà tanto del suo, come sempre, per ben figurare tra le colline toscane.

Il Team Ducati è sicuramente più in palla, lo dimostrano sia i piazzamenti di Petrucci e Miller che la gara parzialmente di vertice di Dovizioso e Lorenzo a Le Mans. Serve più concretezza a livello di risultato finale. Lorenzo sembra ormai un separato in casa, ma deve cercare di resettare la mente e aiutare maggiormente la squadra, fino alla fine. Dimostrare con i fatti di essere il campione per il quale è stato ingaggiato e strapagato. E’ richiesto un bagno di umiltà urgente.

Da tenere d’occhio Zarco. Scheggia impazzita del Motomondiale. La sua M1 è spesso quella più efficace. Dopo lo zero della gara di casa avrà sicuramente voglia di rivalsa e di stupire tutti ancora una volta.

Situazione altalenante in casa Suzuki, con Iannone in cerca di un buon risultato per mettere nero su bianco il rinnovo del contratto. La GSX-RR non è certo la candidata per la vittoria, ma i 4000 fans della Poggio Secco daranno una carica in più al #29 azzurro.

Non ci resta che attendere. Ci auguriamo tutti di vedere tante battaglie in pista e non un noiosissimo monologo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.