Munster, Leinster, Clermont e Saracens già qualificate

363

RUGBY CHAMPIONS CUP – Dopo il 5° turno, ecco le prime qualificate ai quarti di finale: Munster, Leinster, Clermont e Saracens

Com’era nelle previsioni della vigilia, qualche squadra ha staccato in anticipo il biglietto per i quarti di finale della Champions Cup 2016/17 che si disputeranno nel weekend del 1-2 aprile 2017. Al termine della 5^ giornata sono infatti quattro le compagini che potranno affrontare l’ultima giornata senza l’assillo del risultato: si tratta delle irlandesi Leinster e Munster, della francese ASM Clermont-Auvergne e dei Saracens campioni in carica. Anche qualcun altro è già con un piede e mezzo al turno successivo, ma manca la matematica a certificare la qualificazione: è il caso dei Wasps che solo per eventi clamorosi e del tutto fuori da ogni sensata aspettativa potrebbero restare fuori. Molto aperta invece la caccia ai tre posti restanti, verosimilmente i tre ripescaggi tra le seconde: sono ben 10 le squadre ancora potenzialmente in lizza, anche se qualcuna ha chance decisamente più importanti di altre. Infine, ancora senza gloria l’avventura delle Zebre che a Galway subiscono l’ennesima pesante sconfitta e restano inchiodate a quota zero in classifica. Vediamo ora in dettaglio la situazione e le prospettive delle varie pool.

CHAMPIONS CUP – 5^ giornata

Nella pool 1 il Munster fa il suo dovere e conquista una difficile quanto preziosa vittoria 14-12 sul difficile campo dello Scotstoun di Glasgow al termine di una partita combattuta ed equilibrata, decisa dalla meta di Francis Saili nel finale che vale il definitivo sorpasso sui Warriors. I 4 punti valgono alla red army la matematica qualificazione, mentre per gli scozzesi il punticino di bonus è comunque buono per restare in lizza per il ripescaggio (servirà una difficile ma non impossibile vittoria a Welford Road). Vittoria platonica, ma frutto di grande orgoglio, quella del Racing 92 su Leicester Tigers per 34-3 con entrambe le compagini eliminate.
POOL 1: Munster 20, Glasgow Warriors 14, Leicester Tigers 8, Racing 92 5

La pool 2 è quella più equilibrata dove può ancora accadere di tutto, anche che qualcuno sia incredibilmente eliminato con ben 19 punti… A Coventry i Wasps superano di misura, 17-14 all’ultimo respiro, lo Stade Toulousain e si portano in situazione ideale visto che con 17 punti più i 5 che certamente raccoglieranno a Parma domenica prossima saliranno a 22 e saranno matematicamente qualificati, come primi o alla peggio secondi (assai improbabile). Nessun problema per Connacht che supera 66-21 le Zebre, ma che pur guidando la classifica ha un compito estremamente arduo la prossima settimana a Tolosa, contro lo Stade a sua volta ancora in piena corsa.
POOL 2: Connacht 18, Wasps 17, Stade Toulousain 14, Zebre 0

Con la meta a tempo scaduto di Chris Ashton, trasformata da Owen Farrell per il definitivo 22-22, i Saracens staccano il biglietto per i quarti di finale, lasciando con un palmo di naso gli Scarlets che ormai credevano di aver confezionato l’impresa di giornata. Con i gallesi virtualmente eliminati, ai sarries basta non perdere con una differenza superiore ai 30 punti sabato prossimo contro Tolone per garantirsi anche il primo posto nella pool ed un probabile quarto di finale casalingo. Il RCT Toulon resta teoricamente in corsa (ma dovrà vincere all’Allianz Arena contro i campioni d’Europa che non perdono da 14 partite consecutive in coppa), grazie al 27-12 inflitto agli indomiti Sale Sharks: due mete negli ultimi 4′ consentono alla formazione di Mike Ford di conquistare il fondamentale punto di bonus, ma la strada per i quarti resta terribilmente in salita.
POOL 3: Saracens 20, RCT Toulon 15, Scarlets 10, Sale Sharks 10

Leinster stata la prima squadra a qualificarsi con il nettissimo 57-3 inflitto al malcapitato Montpellier-Herault che già inferiore, perde per espulsione Francois Steyn ad inizio ripresa e concede una facile vittoria con bonus agli irlandesi che ipotecano la posizione numero uno nel ranking dei quarti. Diventa tremendamente difficile, ma per il MHR non tutto è perduto visto che una vittoria casalinga contro i già eliminati Saints potrebbe valere il ripescaggio tra le migliori seconde. Attenzione però perché sebbene senza troppe motivazioni, i Northampton Saints hanno battuto 28-21 il Castres Olympique, mettendolo in una posizione ora estremamente complicata che prelude l’eliminazione.
POOL 4: Leinster 21, Montpellier-Herault 11, Castres Olympique 10, Northampton Saints 9

In una partita senza emozioni e senza mete il Clermont-Auvergne espugna 9-6 il campo del Bordeaux-Bégles e vince la pool 5 con grande autorità (4 vittorie, 1 sconfitta). Gli Exeter Chiefs surclassano Ulster 31-19 e si regalano una teorica chance di qualificazione. Teorica perché dovranno vincere al Marcel Michelin dove l’ASM ha vinto 44 delle ultime 45 partite giocate in competizioni internazionali… Ulster-UBB potrebbe anche significare qualcosa per entrambe, ma dovrebbe succedere l’impensabile nelle altre pool.
POOL 5: Clermont-Auvergne 21, Exeter Chiefs 11, Bordeaux-Bégles 10, Ulster 9

CHAMPIONS CUP – Programma 6^ giornata

Programma turno 6


Immagine di copertina tratta dal sito www.munsterrugby.ie

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.