Napoli: Il cammino in campionato parte da Pescara

260
Photo by ANSA

La nuova stagione è ormai alle porte e i calendari del campionato di massima serie sono già definiti con nessuna testa di serie e quindi con maggior possibilità di avere big match già dalle prime giornate. Il Napoli avrà un inizio soft nella trasferta di Pescara, squadra giovane allenata da un emergente come Massimo Oddo che è riuscito a portare gli abruzzesi in massima serie dopo ben tre anni dall’ultima apparizione conclusa con il magro bottino di 20 punti. Le prime settegiornate, eccetto la gara contro il Milan, non ci dovrebbero essere insidie per la squadra di Sarri incontrando squadre che lottano per non retrocedere come ad esempio Bologna, Chievo o Palermo. Il primo scontro al vertice ci sarà all’ottava giornata dove i partenopei affronteranno la Roma di Spalletti che lo scorso anno ha battagliato proprio contro gli azzurri fino all’ultima giornata per la conquista della Champions diretta e dove alla fine a spuntarla è stato proprio il Napoli nonostante perse lo scontro diretto contro i giallorossi nei minuti finali con gol di Naingollan. Il primo incrocio contro l’ex Higuain ci sarà all’undicesima giornata allo Juventus Stadium, ma la gara più sentita sarà al ritorno il 2 Aprile al San Paolo dove se entrambe le squadre avranno ancora obiettivi da perseguire ci sarà un’accoglienza infernale nei confronti del Pipita reo, per i tifosi, di aver tradito i loro colori scegliendo di andare a giocare con gli eterni rivali bianconeri. L’ultima di campionato si giocherà al Marassi contro la Sampdoria, cosa che è accaduta già nel 2010 dove la squadra blucerchiata allenata da Del Neri vinse per 1-0 con gol di Pazzini contro il Napoli all’epoca allenato da Walter Mazzarri e conquistò i preliminari di Champions mentre il Napoli era già sicuro della qualificazione all’Europa League. Le difficoltà di un calendario nel corso della stagione possono variare in base al rendimento delle squadre e soprattutto dal cammino delle squadre che disputeranno le competizioni europee come Champions ed Europa League. L’augurio che posso dare al Napoli è quello almeno di ripetere la passata stagione consolidando il piazzamento in Champions e vedere progressi nel gioco di Sarri e poi dare una sbirciata su quello che potrebbe fare la Juventus dato che oltre al sesto scudetto di fila, cosa mai successa nella storia del calcio italiano, concorrono per la vittoria della massima competizione europea e quindi potrebbero perdere energie e punti per strada in campionato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.