Napoli: Una Champions da montagne russe

248

La fase a gironi della Champions League si è appena conclusa e in questo cammino di sei partite si sono verificati tanti risultati sorprendenti. In seconda fascia che è composta da tutte le squadre che sono arrivate seconde ad ogni girone, ci sono squadre del calibro di Real Madrid, Bayern Monaco, Manchester City e PSG che formano un accoppiamento da paura. Inoltre delle sedici qualificate ben tredici si trovani nelle prime sedici posizioni del ranking Uefa. Di certo non ci annoieremo a Febbraio quando inizierà la fase a eliminazione diretta dove saranno protagoniste anche Napoli e Juventus che hanno vinto i propri gironi.

Il Napoli ha dovuto faticare fino all’ultima giornata per qualificarsi ed è stato agevolato anche dal fatto che la Dinamo Kiev ha rifilato ben sei reti al Besiktas, non a caso in virtù di questo risultato gli uomini di Sarri sono scesi in campo più sciolti scrollandosi di dosso tutto il nervosimo per la paura di una nuova beffa. Il cammino della squadra è stato un’altalena di umori dove si è passato dall’euforia delle prime due vittorie con un Benfica distrutto sul piano del gioco e con la strada spianata verso gli ottavi alla depressione per l’infortunio di Milik e l’arte del complicarsi la vita lasciando al Besiktas ben quattro punti mettendo a rischio la qualificazione.

Alla fine tutto è finito per il verso giusto dove il Napoli ha dimostrato di saper soffrire nel momento più difficile e di aprirsi la strada verso la vittoria del girone che sul piano del gioco ha meritato ampiamente. Sarri merita un plauso sia per l’obiettivo raggiunto sia nel rimanere a galla la squadra in campionato sopperendo l’assenza della punta polacca con Gabbiadini e Mertens che hanno dato tutto in un ruolo che non è nel loro DNA, soprattutto il belga che ha spaccato la partita del Da Luz con gol e assist proprio come auspicato dal tecnico alla vigilia della gara.

Nonostante una seconda fascia da un coefficiente di difficoltà elevato, il Napoli non ha fatto calcoli e ha voluto a tutti i costi vincere il girone mostrando una mentalità degna della competizione dalle grandi orecchie. Rispetto per tutti, paura per nessuno: dovrà essere questo il motto della squadra dove dovranno essere gli avversari a non essere contenti di non prendere i partenopei e non viceversa, quindi il sorteggio di lunedì deve esse vissuto con molta serenità con la consapevolezza di giocarsela con tutti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.