Napoli: Dal centrocampo arrivano i gol

231

È il centrocampo il reparto che decide la delicatissima sfida tra due squadre in difficoltà tra Napoli e Inter. Gli azzurri partono fortissimo che dopo appena dieci minuti dal fischio d’inizio si trovano in vantaggio di due reti grazie alle due mezzali Hamsik e Zielinski. I gol sono di pregevole fattura fatti di scambi e giochi di prima, il tutto agevolato dall’approccio pessimo dei nerazzurri che lasciano praterie in mezzo al campo in qualsiasi situazione, soprattutto quando loro attaccavano e dove hanno avuto anche qualche occasione con Icardi che sbatte più volte dalla saracinesca alzata da Reina finalmente in giornata di grazia dopo un periodo non particolarmente brillante per lo spagnolo.

Con Mertens squalificato Sarri era obbligato a schierare l’unica punta che aveva a disposizione ovvero Manolo Gabbiadini. Nonostante non sia arrivato il gol l’attaccante bergamasco si è dato un gran da fare per tutta la partita dove ha calciato spesso nello specchio della porta e dove solo un grande Handanovic gli ha negato la gioia del gol che meritava sicuramente. Il pubblico poi ha apprezzato il suo impegno e ogni volta che toccava palla arrivavano gli applausi, non sarà sufficiente per una sua riconferma dove a Gennaio prendera il suo posto una punta di ruolo che possa finalizzare il gioco del tecnico azzurro, ma si spera che possa finire in bellezza la sua esperienza al Napoli.

La difesa torna finalmente a non prendere gol e questo è accaduto con il contemporaneo ritorno da titolare di Albiol che nonostante il passaggio errato che ha provocato l’occasione di Icardi nel primo tempo ha comandato da vero leader la difesa azzurra accompagnato da un rigenerato Reina che si è fatto trovare pronto in qualsiasi situazione di pericolo. Certo che ci sono ancora delle cose da migliorare perchè ad una squadra in caduta libera come l’Inter non puoi concedere tante occasioni che con avversari più tosti possono costare caro, ma la strada è quella giusta.

Infine c’è Insigne che mette il punto esclamativo alla partita con un bel tiro di contro balzo arrivando a quattro reti in tre partite consecutive mostrando finalmente il suo peso realizzativo nella batteria degli attaccanti napoletani. Questa vittoria può dare morale alla squadra in vista della difficilissima trasferta di Lisbona contro il Benfica dove il Napoli si gioca veramente la stagione con in palio la qualificazione agli ottavi. Basterebbe un punto per la qualificazione, ma se il Napoli vuole crescere come mentalità dovrà imporre il proprio gioco e provare a vincere la partita con personalità e carattere.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.