Napoli: Pareggio dal sapore di sconfitta

226
(Francesco Pecoraro/Getty Images)

Il Napoli non va oltre il pareggio contro la Juventus nel primo atto della sfida tra azzurri e bianconeri che proseguirà in settimana col ritorno di Coppa Italia. Gli azzurri dovevano rispondere alla vittoria della Roma e mantenere il passo per il secondo posto, i bianconeri uscire indenni dal San Paolo per gestire il vantaggio accumulato sulla seconda.

In virtù di questo, Allegri in campo manda una formazione con lo scopo di non prenderle e sfruttare i possibili errori azzurri. Detto fatto: Khedira sfrutta un mancato controllo di Allan e si lancia verso la porta con una triangolazione con Pjanic e porta in vantaggio la Juventus. Il Napoli prova a reagire schiacciando i bianconeri nella propria area e con un possesso palla elevato, ma producendo troppo poco di quello che si è prodotto. Dopo vari tentativi Hamsik mette le cose a posto con un azione tutta di prima. C’è tutto il tempo per vincere la partita, ma sia Mertens che prende il palo che Callejon che non inquadra di testa lo specchio della porta, non riescono a regalare il vantaggio agli azzurri.

Le statistiche dicono che il Napoli ha tirato diciassette volte di cui quattro tiri in porta. Segno che il Napoli deve imparare ad essere più cinico soprattutto quando affronta squadre chiuse e ti concedono poco in termini di palle gol. Inoltre contro questo tipo di squadre vale la pena di insistere con Mertens falso nueve? Il belga è stato ingabbiato dalla fisicità dei difensori bianconeri e ogni cross dei partenopei si tramutava in pallone perso. Dato che Strinic e Hamsik avevano chiesto il cambio, non era meglio a questo punto schierare uno tra Milik e Pavoletti invece di Zielinski che a parte il lancio su Callejon non ha inciso sulla partita? Alla fine Allan aveva fatto una buona partita difensiva e poteva essere utile a mantenere gli equilibri.

Il secondo posto si allontana e la Lazio non è tanto distante dal terzo posto, dopo la Coppa Italia si giocherà proprio in casa dei biancocelesti dove il Napoli ha l’obbligo di uscire dall’Olimpico con un risultato positivo per non essere risucchiati dalla squadra di Simone Inzaghi.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.