Napoli: Milik toglie le castagne dal fuoco

236

Prosegue la striscia di vittorie del Napoli che batte il Bologna complicandosi un po’ la vita per l’incertezza di Reina sul tiro di Verdi, rimediata con la doppietta del solito Milik prendendo per mano le redini della squadra. Sarri opta per un turnover per reparto dove Strinic prende il posto di Ghoulam, Zielinski lascia a riposo Allan e soprattutto Gabbiadini ha un’altra chance di dimostrare il suo valore. Il bergamasco purtroppo stecca questa seconda opportunità rimanendo sempre fuori dalla manovra e sistematicamente in fuorigioco, il culmine è stato raggiunto durante la sostituzione dove Manolo in preda al nervosismo non saluta nemmeno Insigne accomodandosi in panchina a testa bassa. Sarri a fine partita ha provato a stigmatizzare l’accaduto giustificandolo con una condizione fisica non ottimale, ma con un Milik in forma smagliante deve darsi una mossa se non vuole perdere la fiducia del tecnico. Quello del polacco è un caso diametralmente opposto: arrivato ad Agosto nel pieno scettiscismo della piazza depressa dall’addio di Higuain, la punta polacca dimostra che non sa segnare solo di testa, ma sa usare bene anche i piedi, soprattutto il sinistro, e un grande istinto nel trovare la posizione dove nel caso del suo primo gol, partendo da centrocampo in pochi secondi si trova subito dentro l’area di rigore grazie ad un lancio sublime di Hamsik, trafiggendo Da Costa con un preciso pallonetto. Il resto della gara parla di un Reina che compie l’ennesimo pasticcio su un tiro da fuori simile a quello di Rincon l’anno scorso contro il Genoa, mostrando ultimamente poca sicurezza tra i pali sperando che sia solo un brutto periodo dovuto ad una condizione non al top dato che non ha potuto fare tutta la preparazione causa problemi muscolari, mentre Zielinski è sempre più padrone del centrocampo diventando una vera spina nel fianco della difesa del Bologna tra le linee per non parlare della vena realizzativa di Callejon che proverà senz’altro a sfondare il muro delle 20 reti stagionali di tre anni fa. Tra tre giorni si torna subito a giocare con la difficile trasferta al Marassi contro il Genoa per provare a mettere ancora pressione alla Juve.

https://www.youtube.com/watch?v=zyB1EbkHZhU

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.