Napoli: Un passo verso la Champions

256

Missione compiuta. Il Napoli sbanca San Siro per una rete a zero e approfitta del passo falso della Roma avvicinandosi al secondo posto che vuol dire Champions diretta. Contro l’Inter il risultato non rispecchia quanti visto sul campo, ovvero il Napoli ha sempre avuto il controllo della partita, senza subire conclusioni particolarmente pericolose da parti dei nerazzurri e l’esito finale della gara poteva essere più rotondo.

Il diktat di Sarri per ora è stato rispettato: da adesso in poi basta cali di concentrazione. Il Napoli parte subito molto concentrato e voglioso di avere il pallino del gioco in mano. Appena i nerazzurri avevano palla gli azzurri subito mordevano le caviglie degli avversari per recuperarla. Da notare da questo punto di vista la buona prova di Hysaj soprattutto nel secondo tempo quando è entrato Perisic che poteva essere un pericolo per l’albanese e che tutto sommato ha contenuto bene il croato. Anche la coppia Albiol-Koulibaly ha contenuto senza problemi Icardi mai entrato in partita, segno che se il Napoli rimane sempre concentrato può avere la possiblità di non prendere gol.

Insigne invece merita considerazioni a parte: l’attaccante napoletano, fresco di rinnovo, diventa sempre di più un leader della squadra, tanto che ieri sera nella seconda parte del primo tempo cinque giocatori nerazzurri non sono stati capaci di levargli palla e sono stati umiliati con una serie di serpentine accompagnati da giocate di alta classe per il resto della partita e dove meritava almeno di fare un gol. L’augurio che oltre a lui possa essere leader nel futuro anche Mertens e mettere delle basi per formare una squadra che possa competere con la Juve e avere gratificazioni anche con la conquista di qualche trofeo per non essere considerati belli e incompiuti.

Nelle ultime quattro gare il Napoli affronterà tutte squadre che non hanno nulla da chiedere al campionato mentre la Roma dovrà affrontare in serie Milan e Juve che non hanno ancora raggiunto i loro obiettivi e molto probabilmente la corsa al secondo posto si deciderà nei prossimo centottanta minuti.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.