Napoli: Un’altra vittoria conquistata soffrendo

221

Il Napoli bissa il successo casalingo, avendo la meglio su un Pescara che ha creato non pochi grattacapi alla formazione partenopea. Oddo aveva due scelte: o chiudersi per portare a casa lo 0-0 oppure aggredire i portatori di palla avversari. Nei primi minuti gli abruzzesi hanno costretto il Napoli a non superare la meta campo avversaria e ciò ha comportato poche conclusioni sullo specchio della porta. Tra l’altro nel primo tempo si sono visti anche tanti interventi maschi con i difensori biancoazzzurri, Coda e Bruno su tutti a collezionare una serie di falli dove soltanto alcuni sono stati sanzionati con il cartellino giallo.

Il tema della gara quindi è lo stesso visto contro la Sampdoria, e anche i protagonisti sono gli stessi: dopo pochi minuti in cui è iniziato il secondo tempo ci pensa ancora Tonelli che sale più in alto di tutti e di testa raccoglie una punizione calciata da Jorginho e sblocca finalmente la partita. In questa rete si vede finalmente l’essenza dei famosissimi 33 schemi di Sarri su calcio da fermo tanto apprezzati ad Empoli e che all’ombra del Vesuvio se ne sono visti ancora pochi per mancanza di ottimi saltatori di testa. A mettere il sigillo finale alla partita ci pensano Hamsik che già eguaglia i sei gol stagionali dello scorso anno e il solito Mertens che conclude a buon fine una bella azione di contropiede.

In queste due partite il Napoli pur non brillando è riuscito comunque a portare a casa i tre punti e di rimanere in scia della Roma al secondo posto. Una possibile spiegazione di questa poca brillantezza la si può trovare in un richiamo di preparazione molto pesante fatta da Sarri nel periodo della sosta per raggiungere il top della forma in vista della sfida champions contro il Real Madrid. Il rischio a mio avviso è stato calcolato molto bene perchè il Napoli in questo mese di Gennaio affronterà una sola gara in trasferta contro il Milan e il resto tutte in casa contro Palermo in campionato e Fiorentina in Coppa Italia, considerando le vittorie contro Pescara e Sampdoria sulla carta abbordabili.

Nella difficile trasferta di San Siro però gli azzurri dovranno fare uno sforzo maggiore per portare a casa un risultato positivo e respingere gli attacchi rossoneri e soprattutto in difesa devono rendersi conto che non si possono più commettere errori che da questo momento in poi possono rivelarsi molto pesanti per la strada verso la champions.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.