Napoli: Da Verona una vittoria “silenziosa”

233
Stemma Napoli

Smaltita la delusione di Madrid, le critiche presidenziali e l’assurdo silenzio stampa, il Napoli torna subito a vincere contro il Chievo inannellando il 14simo risultato utile consecutivo in campionato e si mantiene in scia della Roma seconda. È stata una vittoria di gruppo quella ottenuta dalla formazione di Sarri. Un messaggio forte e chiaro al presidente con tanto di foto pubblicata da Reina sul profilo social di Twitter in barba al silenzio imposto da ADL che dopo la sconfitta contro il Real ha accusato la squadra di avere poca personalità mettendo in discussione varie scelte effettuate dal tecnico azzurro sull’utilizzo di alcuni calciatori a disposizione.

In campo sono scesi proprio i giocatori che sono stati oggetti delle critiche nei confronti di Sarri soprattutto l’acquisto invernale che porta il nome di Leonardo Pavoletti. Conoscendo il tecnico toscano sicuramente sarà stato un cambio programmato per gestire le forze con Mertens che non si è mai riposato fino a questo momento e non una scelta condizionata dalle pressioni del presidente nel voler vedere in campo i giocatori presi da lui. Detto ciò il campo ha dato ragione alle scelte del tecnico fatte in questo momento. Pavoletti non è ancora pronto per dialogare alla perfezione con i compagni, è ancora troppo lento di movimento e di pensieroe i suoi compagni non sono ancora abituati a crossare molto per fornirgli quei palloni necessari per mandarlo in rete.

La sua presenza in campo è stata comunque preziosa, attirando i difensori del Chievo verso di lui e liberando spazi per creare pericoli come è dimostrato dalle marcature di Zielinski e Hamsik con Insigne che regala un’altra parabola che da il via ad un nuovo successo. L’ultimo quarto d’ora è stato di grande sofferenza con il solito gol subito e con l’arrembaggio del Chievo a cercare di riaprire la partita, ma il Napoli ha imparato anche a soffrire e a sopperire alla fisiologica stanchezza accumulata dopo la trasferta di Madrid.

Sarri è i giocatori sono stati bravi a fare gruppo intorno a loro e a rispondere in silenzio alle critiche del presidente portando a casa altri tre punti e mandando un messaggio forte e chiaro a Roma, Juventus e Real Madrid facendogli capire che per battere questo Napoli dovranno sudare parecchio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.