Nicky – Ciao Campione!

296
Purtroppo la notizia era nell’aria da qualche ora. Si spegne a soli 35 anni la vita di un ragazzo che ha sempre fatto della semplicità il suo stile di vita

Cesena (FC) – Non ce l’ha fatta. Nicholas Patrick Hayden, per tutti “Nicky”, è deceduto nell’Ospedale Bufalini di Cesena dopo cinque giorni di coma, in seguito ad un gravissimo incidente stradale in cui il campione statunitense è stato investito mentre era a bordo della sua bicicletta.
Un ragazzo esemplare, un campione in pista e fuori, grande correttezza e mai un atteggiamento sopra le righe nella sua lunga carriera.
Un vero esempio da seguire per i giovani piloti di oggi.

Hayden approda in MotoGp direttamente dalle categorie americane nel 2003 su Honda, resta nel team fino alla stagione 2008, diventando Campione del Mondo nel 2006, per poi passare alla Ducati. Nel team italiano resta cinque stagioni e ritrova come compagno di box l’amico Valentino Rossi (già compagni di squadra nel 2003). Nelle stagioni 2014 e 2015 torna in Honda, in sella ad una moto con specifiche Open. A fine stagione viene inserito nella hall of fame del motomondiale.
Decide poi di continuare la sua carriera in Superbike, sempre con Honda. Nella stagione in corso il suo compagno di squadra era Stefan Bradl.

Nicky lascia la fidanzata Jacqueline Marin con la quale si sarebbe dovuto sposare questa estate, oltre ovviamente ai genitori, alle due sorelle e ai due fratelli, entrambi piloti professionisti.

La conferma che Hayden era ben voluto da tutti arriva dai social dove il mondo delle due e delle quattro ruote ha voluto omaggiare lo sfortunato pilota con tantissimi messaggi nel giro di pochi minuti.

Resta tanto amaro in bocca per la dinamica degli eventi, purtroppo il destino ci ha strappato uno dei “buoni” del motorsport.

R.I.P. Nicky, sei stato davvero un grande, il mondo delle corse non ti dimenticherà.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.