Occhio d’Aquila – Il peggior nemico della Lazio? Quello che ha steso sempre la Roma

249

Si aggira tra le spire delle menti laziali, insinuandosi anche nelle anime più pure. Si manifesta nei soggetti più impensabili, conducendo a grandi disfatte e sconfitte non pronosticate. Il nemico ha un nome preciso: sicurezza. Quella che ha distrutto la Roma nel derby di andata. Quella che spesso ha fatto perdere ai “cugini” partite che mai avrebbero pensato. E’ la sicurezza adesso il peggior nemico della Lazio e di Inzaghi.

Contro il Torino è andato in scena un nuovo capitolo del campionato. Altra pagina e altra vittoria, sofferta ma convincente. Ci ha pensato Keita a togliere le castagne dal fuoco, con un gol da far scendere giù lo stadio. Lo “spacca partite” di Inzaghi è risultato ancora decisivo. A nulla è servito il gol di Maxi Lopez, che aveva pareggiato l’iniziale vantaggio siglato da Immobile. Allo scadere ha messo dentro il 3-1 anche Felipe Anderson.

Per questo Inzaghi deve stare attento, la sicurezza potrebbe distruggere la sua Lazio laboriosa. Non a caso è la squadra in Italia che ha vinto più contrasti: la fame è l’arma in più dei ragazzi biancocelesti. Contro il Cagliari e il Sassuolo ci vuole corsa e testa concentrata, prima della sfida decisiva alla Roma, per il ritorno di coppa Italia.

Inzaghi conosce il nemico e lo gestirà. Sono poche le cose che non è riuscito a gestire in questo campionato. Arrivato con tutte le perplessità del caso, ha costruito una vera e propria “banda“. Motivati e decisi in quasi tutte le partite, i suoi ragazzi ora sono quarti in classifica a sole 4 lunghezze dal Napoli.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.