Occhio d’Aquila – Lazio, prendiamoci una pausa

377
As Roma 13/09/2015 - campionato di calcio serie A / Lazio-Udinese / foto Antonello Sammarco/Image Sport nella foto: Keita

Desiderata, necessaria, voluta. La pausa. Prendiamoci una pausa da questo campionato, così faticoso e lungo. I ragazzi di Inzaghi sono apparsi stanchi e senza forze a Cagliari. Lo 0 a 0 è apparso l’unico risultato possibile sin dall’inizio, salvo un esito ancora peggiore. I rossoblù sono arrivati prima su ogni pallone, a nulla è servito lo spuntato attacco del tridente romano. Un pareggio che tutto sommato non è da buttare.

Cagliari – Inutile sprecare troppi discorsi su una prestazione che – alcuni – immaginavano sarebbe arrivata. Il filotto di vittorie e grandi risultati ha tolto molte energie ai ragazzi biancocelesti. Immobile e Keita sono apparsi irriconoscibili, con un Anderson relegato a compiti esclusivamente difensivi e di pressing. Unica nota positiva la continua imbattibilità di Strakosha, che ormai insidia Marchetti per il posto tra i pali. Primo pareggio a reti bianche per Lazio e Cagliari, con i sardi che però hanno prodotto qualche preoccupazione in più, soprattutto nel secondo tempo.

Pausa – Le nazionali arrivano nel momento giusto. E’ vero che molti biancocelesti partiranno durante la pausa, ma spezzare il ritmo in questo momento è un bene. A patto che nessuno si faccia male. Inzaghi può preparare un Aprile che sarà infuocato: Sassuolo, poi Derby di Coppa Italia e Napoli. Un trittico che dirà molto della stagione della Lazio. In caso di passaggio in coppa, i romani si saranno guadagnati la finale e la Supercoppa Italiana. Senza contare il possibile accesso diretto in Europa League.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.