Parejo pone el dos: avanti Valencia!

265

Il Capitano firma la vittoria con il penalty decisivo. Zaza non giocherà contro l’Eibar

L’argentino è l’uomo partita contro i gallegos. Il Celta Vigo è avversario ostico e gioca una grande partita mettendo più volte in difficoltà il Valencia.

Valencia-Celta Vigo

Dopo un minuto il palo impedisce il goal a Ruben Vezo schierato al centro della difesa da Marcelino a fianco a Gabriel Paulista. Pione Sisto risponde e sfiora il goal “alla Del Piero” con un tiro a girare dalla sinistra.

Zaza fa vedere che vuole rompere il digiuno con il goal che dura da quasi un mese e mezzo. Sulla sinistra arriva al tiro dopo un bel dribbling ma Rubén Blanco è pronto sul primo palo. Anche Soler e Gayá costruiscono azioni pericolose ma è l’italiano a svettare di testa su corner battuto da Parejo a portare in vantaggio il Valencia al 27°.

Decimo goal per Zaza ma Pione Sisto sull’altro fronte pennella un pallone invitante e ci vuole il miglior Neto per sventare il tiro di testa di Iago Aspas, il più in forma dei suoi.

Il secondo tempo

Passano quaranta secondi dal fischio di inizio della ripresa ed è Iago Aspas a pareggiare, facendosi trovare pronto sul secondo palo. A fine partita l’attacante dichiarerà: “la próxima vez pediremos jugar con la tercera camiseta para ver si no se da cuenta que somos el Celta” “La prossima volta chiederemo di giocare con la terza maglietta per vedere se l’arbitro non si rende conto che siamo il Celta Vigo”.

Insomma critica serrata al direttore di gara, Munuera Montoro che assegna il penalty decisivo per un pestone su Nacho Gil, entrato al 61° a sorpresa al posto di Carlos Soler. Va sul dischetto Parejo, Rubén Blanco intuisce, tocca il pallone ma la sfera finisce in rete per il 2-1 del Valencia.

Onori al Celta e all’allenatore Unzué che ha ingabbiato il Valencia sulle ripartenze degli esterni annullando Pereira. Guedes è ancora infortunato. Zaza è stato ammonito e non ci sarà contro l’Eibar, squalificato.

Eibar-Valencia

Sabato 16 il Valencia tornerà nel Paese Basco per affrontare l’Eibar che con 18 punti sta facendo un campionato un po’ al di sotto delle aspettative. Il decimo posto al pari di Betis e Celta Vigo sta stretto per gli uomini guidati da José Luis Mendilibar.

Nell’ultimo turno 0-0 con il durissimo Getafe, già giustiziere del Valencia. I rossoblu hanno toccato l’apice della stagione con il 5-0 contro il Betis, ma hanno affrontato anche brutte sconfitte contro il Real Madrid, il Siviglia e il Villareal per 3-0 e il 6-1 contro il Barcellona. Il Celta Vigo ha eliminato l’Eibar in Coppa del Re e gli ha regalato anche la più brutta sconfitta casalinga per 4-0.

Insomma alti e bassi alternati alle vittorie contro Betis, Espanyol, Alavés, Leganés, Malaga e i pareggi contro Levante e Deportivo. La squadra di Mendilibar fatica con le grandi e il Valencia dovrà sfruttare la verve di Santi Mina e rilanciare Rodrigo Moreno, spento contro il Celta Vigo. I tifosi ci credono nonostante la nuova vittoria del Barcellona contro il Villareal che ha rispedito il Valencia a -5. Il Valencia è secondo, Zaza ha 10 goal, i fan dei murcielagos sognano. Amunt!

Conosci lo stadio Ipurua sul sito ufficiale dell’Eibar

Come l’Eibar affrontava la stagione 2016-17

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.