Spettacolare Parigi-Nizza: Henao si salva dall’assalto di Contador per soli 2″

255
Henao Contador Martin podio Parigi Nizza

Spettacolo nell’ultima frazione della Parigi-Nizza con Alberto Contador che attacca da lontano: Sebastian Henao insegue e salva la vittoria per appena 2″

E’ una delle brevi corse a tappe più prestigiose del panorama mondiale, la Parigi-Nizza giunta alla 75^ edizione e che ancora una volta ha visto vincere un corridore di primo piano. Quest’anno è stata incertissima e dopo una settimana di corsa, tanta pioggia e vento, cadute e colpi di scena, appena 2″ hanno diviso il vincitore Sergio Henao (Team Sky) dall’arrembante Alberto Contador (Trek Segafredo) che le ha provate tutte per far saltare il banco nell’ultima tappa.

Come da pronostico, nonostante il maltempo che ha flagellato la corsa nella sua fase iniziale al nord, le prime frazioni sono state ad appannaggio di corridori veloci: Arnaud Démare, uno strepitoso Sonny Colbrelli e Sam Bennett. In questa prima fase la maglia di leader è rimasta sulle spalle del giovane Julian Alaphilippe un corridore che ha già iniziato a far parlare di sé e che senza dubbio si toglierà grandi soddisfazioni nella sua carriera: il portacolori della Quick-Step ha anche conquistato la frazione a cronometro con arrivo in salita nella quarta giornata, consolidando così il suo primato. Uno sprint a ranghi compatti nella quinta tappa ha visto la vittoria di André Greipel giovedì, vigilia della tre giorni che come sempre decide la corsa con le sue tante salite. Nella movimentata tappa di venerdì la classifica è stata stravolta e Sebastian Henao, secondo al traguardo dietro Simon Yates, ha conquistato la maglia gialla, difesa il giorno successivo quando la vittoria nel tappone che si concludeva al Col de la Couillole è andata al redivivo Richie Porte, capace di staccare tutti sulla salita finale.

La classifica generale si è decisa nella tappa conclusiva, disegnata sui rilievi che circondano Nizza, con il Col d’Eze come ultima asperità prima di planare sulla città rivierasca. Il Pistolero Alberto Contador come da copione è andato all’attacco a traguardo ancora molto lontano, con oltre 50 chilometri ancora da percorrere: uno scatto, due, tre e finalmente fa il vuoto. In breve raggiunge il gruppetto degli attaccanti di giornata e guadagna fino a 1’20” sulla maglia gialla che può difendere un margine di soli 31″: Sergio Henao però non si scompone, non si fa prendere da panico nemmeno quando rimane senza compagni di squadra, cerca di limitare i danni in salita e poi da tutto quello che rimane nella discesa verso il traguardo di Nizza. Intanto Contador si sbarazza uno ad uno dei compagni di fuga e si inchina al solo David de la Cruz che lo batte allo sprint, peraltro sottraendogli 4 importantissimi secondi di abbuono, poi si volta a guardare la strada ed il cronometro… Per appena 2″ il colombiano Henao salva la vittoria dall’assalto di Contador che però si conferma il beniamino dei tifosi, di coloro che vogliono vedere un ciclismo d’assalto con fughe da lontano ed attacchi in salita, marchio di fabbrica del pistolero di Pinto. Da segnalare il buon 4° posto di tappa di Sonny Colbrelli che vince lo sprint del gruppo inseguitore, ponendosi come uno dei principali favoriti per la Milano-Sanremo di sabato prossimo, prima classica monumento della stagione.


Foto di Tim de Waele / TDWSport.com tratta dal sito www,cyclingnews.com

Previous articleDea… rialzati subito da questa batosta
Next articleGenoa, Mandorlini non merita il patentino
Impiegato e padre di famiglia, perdo ancora tempo come blogger ed eterno aspirante giornalista: dopo aver scritto per Il BiancoNero Magazine e la Federazione Italiana Sostenitori Squadre di Calcio, da settembre 2014 sono nella redazione zona sport di Tifo Blog. Recentemente ho aperto il blog Cesena Mio (www.cesenamio.it) e talvolta mi si può ascoltare come opinionista sportivo a UniRadio Cesena. Oltre all'amato Cesena calcio, seguo con immensa passione il ciclismo professionistico ed il rugby union, sport dei quali ho scritto per anni su Facebook, nonché sui siti web chorse.it e freeforall.it.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.