Parma-Cagliari: sterilità rossoblu e ko puntuale

459
Seconda sconfitta stagionale per il Cagliari, che sotto i colpi di Inglese nella prima frazione e di Gervinho nella seconda, cade nel caldo pomeriggio del “Tardini”.

Passo indietro e sconfitta dolorosa per il Cagliari, che orfano di Pavoletti, non riesce ad incidere sottoporta, nonostante un’idea di gioco e nonostante un Parma attendista che ha fatto giocare i rossoblu, per poi sfiancarli in contropiede.

Senza Pavoletti non si segna

Palese il dato emerso dai ’90 di ieri pomeriggio, l’assenza di Pavoletti pesa eccome. Sau e Cerri prima e Farias poi, non sono parsi per nulla in grado di incidere sottoporta. Se per il tonarese e per il brasiliano la crisi è ormai cronica, con il digiuno di gol che non accenna a terminare e con una prestazione disastrosa sottoporta, soprattutto per Sau, per quanto riguarda Cerri quantomeno c’è l’alibi dei pochissimi minuti sulle gambe e di un fisico macchinoso ancora in cerca della condizione, anche se un giocatore del suo calibro, dovrebbe quantomeno dimostrare di sfruttare le occasioni in cui è assente la punta titolare, ovvero Pavoletti. Per l’importante cifra spesa in sede di mercato (1 milione di prestito oneroso più 9 per il riscatto del cartellino dalla Juventus) e soprattutto per dimostrare al Cagliari ed ai propri tifosi di essere finalmente maturato e di poter dare un contributo importante alla causa.

Incertezze pagate a caro prezzo

Il canovaccio del match ha visto il Parma attendere i rossoblu per poi colpirli in contropiede, palesando incertezze in fase difensiva da parte degli uomini di Maran, che in occasione del vantaggio di Inglese, ha visto Romagna e Cragno incerti nel fermare il numero 45 gialloblu, mentre nell’occasione del “super gol” di Gervinho, ha visto tutta la retroguardia impreparata ed inerme, visto che quantomeno l’ivoriano si sarebbe potuto fermare spendendo un fallo.

SEMrush

Pronto riscatto

Mercoledì c’è l’occasione per riscattarsi, alla Sardegna Arena arriva la Samp, reduce dal ko allo scadere contro l’Inter a Marassi e sicuramente tra le squadre più in forma dell’intero campionato. Per gli uomini di Maran, con un Pavoletti in più, sarà l’occasione perfetta per dimostrare che ieri si è trattato di un semplice incidente di percorso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.