Parma – Dov’è il problema?

287
Contro l’Empoli per il Parma doveva essere la partita del riscatto. Meglio di Perugia, ma il gioco di questa squadra è ancora latitante. Perché?

Parma – Empoli 1-2

Archiviata la sconfitta col Brescia che è stata giocata in una piscina, archiviata la sconfitta di Perugia in cui la squadra ha sbagliato completamente approccio, arriva l’Empoli al Tardini. Sul piano dell’impegno nulla da recriminare ai ragazzi di d’Aversa, sul piano del gioco qualcosa che ancora non funziona si è visto chiaramente. La rivoluzione di formazione del mister non ha creato l’effetto desiderato, la manovra del Parma si sviluppa sempre in modo lento e prevedibile, concedendo all’avversario ripartenze da urlo. In fase di possesso di palla il regista si trova quasi sempre obbligato al retropassaggio o ad un inutile passaggio orizzontale per mancanza di alternative. Ripeto, l’impegno c’è, il movimento insomma e spesso fatto in modo inutile.

Io per primo vorrei vedere il Parma giocare bene, veloce, cinico, aggressivo, ma ricordiamoci che siamo una neopromossa e che abbiamo iniziato la preparazione tardi rispetto alle altre squadre. Ricordiamoci anche che l’ossatura della squadra è completamente nuova e che per amalgamare un gruppo serve tempo. Ricordiamoci anche che il nostro attaccante principale in cinque partite ha giocato 20 minuti e che per un po’ non lo vedremo in campo. Non sono un fan sfegatato di d’Aversa, ma a mio avviso cambiare ora tanto per dare una scossa allo spogliatoio e ingaggiare il primo che capita sarebbe un errore clamoroso. Se la società ha creduto in d’Aversa riconfermandolo a giugno non può avere cambiato idea ieri sera.

SEMrush

Le partite sono brutte, i risultati anche peggio, ma questa squadra merita il nostro appoggio, non polemiche inutili. Almeno per ora…

LA CLASSIFICA:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.