Parma – A Forlì una partita da Far West

218
Parma Calcio 1913
abbonamenti Studio Samo

Sabato sera, cena con gli amici, una bottiglia di buon prosecco, tante chiacchere, Smart TV che trasmette Juventus-Udinese e monitor secondario di fianco che propone Forlì-Parma.
Inizialmente ero l’unico interessato al piccolo monitor di servizio ed onestamente dopo il 2 a 0 del Forlì mi stava balenando anche l’idea di spegnerlo dal tanto nervoso.
I crociati stavano facendo tutto l’opposto di ciò che in settimana si era detto di fare contro il Forlì.
Come al solito, tanto impegno ma troppi errori e zero concretezza. Contro l’ultima in classifica è inaccettabile.
La cena inizia a prendere una piega a me non troppo gradita, gli sfottò dei miei amici iniziano a farmi perdere lucidità sulla partita, per fortuna Jakub Jankto (mai sentito prima…) mette a tacere gli juventini per qualche minuto, concentrati a criticare il povero Allegri.
Il Parma accorcia subito con Guazzo, pareggia con Scavone, prende il terzo gol, tutti gli occhi sono ormai sul piccolo monitor di servizio. La Juve chi la guarda più?
Secondo tempo a monitor invertiti, Forlì-Parma è una partita da Far West, non ci sono regole, l’arrembaggio crociato merita di essere visto da tutti, non per il gioco, non per gli schemi, solo per il grande cuore messo in campo dai ragazzi di Gigi Apolloni.
Pareggia Evacuo, Baraye ci porta in vantaggio, Calaiò chiude i giochi con il rigore del 3 a 5.
Wow! Che sofferenza contro l’ultima in classifica ragazzi!
Io una partita così incasinata credo di non averla mai vista. Nervoso, delusione, rabbia, speranza, gioia, preoccupazione per il futuro, la visione di questo Parma non è consigliato ai deboli di cuore.
Dopo la conferenza stampa di giovedì, che a parere di molti non ha detto nulla ma invece molto ha detto (Apolloni resterà fino a fine contratto), mi aspettavo un atteggiamento molto diverso dalla squadra, soprattutto nel primo tempo. Invece niente, si continua con la stessa mentalità, con lo stesso approccio sbagliato. Si inizia a giocare solo dopo aver preso qualche schiaffo. Contro il Forlì è andata bene, il loro tasso tecnico non è da top team e ci hanno creato comunque difficoltà enormi, mi preoccupa molto il futuro, quando incontreremo squadre più attrezzate. Vincere aiuta a vincere, sicuramente, ma anche giocare meglio e con un po’ di attenzione in più aiuta a vincere.
Incredibilmente, con i risultati di ieri, ci siamo portati a soli 3 punti dalla vetta della classifica. Importantissimo mantenere poco distacco, se riusciamo a superare questo (lungo) momento di difficoltà agganciati al treno dei primi si può sperare in uno sprint finale al cardiopalmo.
Ergo, inventatevi qualcosa per fare giocare bene questa squadra, magari alla svelta anche!
Prossima partita Parma-Mantova, sabato 22 ottobre ore 20,30.

LA CLASSIFICA:

class9giornata

abbonamenti Studio Samo
abbonamenti Studio Samo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.