Parma – Grassadonia e Secondo chi???

326
Al limite dell’imbarazzante (per loro) lo sfogo del presidente della Pro Vercelli a fine partita. Parma che vince e convince, è in testa alla classifica

Parma – Pro Vercelli 3-0

Dopo i piagnistei del Pordenone che si protraggono tuttora ecco quelli della Pro Vercelli. Evidentemente sparare a zero sul Parma Calcio 1913 dà un senso di compiacimento a chi, sul campo, ha perso miseramente. Si miseramente caro presidente della Pro Vercelli (come si chiama poi?), perché forse il 3 a 0 sarà anche un risultato bugiardo, ma se ha guardato la partita con occhi obbiettivi non potrà non ammettere che all’intervallo la partita poteva essere già ampiamente chiusa a nostro favore. Ma un po’ perché ci piace soffrire, un po’ per merito del suo portiere il gol è arrivato soltanto al minuto 55′.

Una caduta di stile la sua e del suo allenatore, non in linea con la gloriosa storia della squadra che rappresentate. Dichiarazioni che oltre a non avere un fondamento mostrano anche una grande ignoranza per quel che riguarda la storia del Parma Calcio.

SEMrush

I Parma di Tanzi e Ghirardi, come li definisce lei, sul campo non hanno mai rubato nulla. Fino a prova contraria. Questa sua sparata è stata solo un’offesa alla nostra società e ai nostri tifosi. Gratuita e senza senso. Le faccio notare che in oltre due anni siamo stati arbitrati anche da fischietti a dir poco imbarazzanti, ma mai ci siamo permessi di accusare l’avversario. Lo stile non si compra e non si impara, si ha.

Ma parliamo di cose serie

La partita di sabato è stata una piccola prova di maturità, superata a pieni voti nella ripresa.

D’Aversa ancora orfano di Ceravolo e Calaiò schiera Yves Baraye in attacco, affiancato da Di Gaudio e Insigne. Maiuscola, ancora una volta, la prova del fratello d’arte numero 19 che, oltre a sbloccare la partita trovando una fortunata deviazione, riesce a tenere in ansia tutta la difesa vercellese. Grande prova anche per Manuel Scavone che oltre ad avere segnato il gol dell’ex, ad inizio partita è stato premiato insieme a Pasquale Mazzocchi con una targa celebrativa per le 50 presenze in maglia crociata.

Commoventi i festeggiamenti per il gol di Ciccio Corapi, acclamato da tutto lo stadio dopo il 90′. “Esempio di professionalità, umiltà e generosità… bravo Ciccio!!!” è il commento di Capitan Lucarelli che ci fa ben capire il valore di Corapi nello spogliatoio crociato.

LA CLASSIFICA:

Potrebbe interessarti: PARMA – BISOGNEREBBE IMPARARE DALLO SCHALKE 04

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.