Parma – L’Arciere sbanca anche Salò, ma che sofferenza!

272
Parma Calcio 1913
Partita di sofferenza per il Parma. Contro la Feralpisalò (vittoriosa all’andata) Calaiò decide il match con una zampata vincente.

Feralpisalò – Parma 0-1

E’ un Parma operaio quello visto nelle ultime partite. Anche a Salò la costruzione del gioco è stata molto difficoltosa. Da un lato brava la “Feralpi” a tenere il pallino del gioco e ad annullare i rifornimenti agli attaccanti crociati, dall’altro la guerra di nervi con il Venezia e l’obbligo di vincere ad ogni costo. Il Parma non gioca sereno, e si vede. Contano sempre e solo i tre punti e non il modo in cui arrivano, è vero, ma un po’ di preoccupazione aleggia nell’ambiente, anche se a dire il vero dovrebbero essere molto più preoccupati a Venezia che a Parma.

Ero teso alla vigilia, ricordando soprattutto la figuraccia fatta all’andata, a memoria direi la nostra peggiore partita della stagione. La Feralpisalò è decisamente un cliente scomodo per questo Parma, una squadra “rognosa” che non si dà mai per vinta. Quindi bene così, portiamo a casa questi tre punti e tanti saluti. In laguna dicono che Calaiò nell’azione del gol ha toccato la palla col braccio… Probabile, non impossibile… allora li porto a casa ancora più volentieri i punti, tié! Passerò per antisportivo, mi dispiace, ma mi interessa solo andare in serie B.

Il distacco resta invariato dalla vetta, vincono tutte le prime della classe quindi si continua l’inseguimento. Una nuova battaglia ci attende contro un Forlì rigenerato rispetto al girone di andata.

Perdiamo alcuni pezzi, Giorgino, Scaglia, Nocciolini e Munari saranno da valutare per la prossima partita, ma recuperiamo Baraye in attacco.

Brutte notizie invece per Frattali, il portiere crociato ha accusato una frattura plantare che lo terrà lontano dal campo per alcuni mesi. Faggiano ha già messo sotto contratto uno svincolato, si tratta di Davide Bassi, classe ’85, ex Empoli ed Atalanta.

Serve l’entusiasmo di tutto il gruppo e d’Aversa è bravissimo a trasmetterlo, domenica da titolare per Corapi che era da un po’ che non giocava, inserimento nel secondo tempo per Simonetti, ottava presenza per lui ed esordio nel finale di Edera. Ogni elemento della rosa sa che deve dare il massimo quando viene chiamato in causa. Per il bene del Parma. Per agganciare il Venezia. Per iniziare le ferie già da maggio.

#MACHENESANNOINLAGUNA.

LA CLASSIFICA:

Potrebbe interessarti anche PARMAFANZINE.IT RESTERA’ NEL CUORE DEI CROCIATI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.