Parma-Pordenone? E’ sempre parte seconda

246
Parma Calcio 1913
Contro il Pordenone esplode di gioia il Tardini. Con i friulani non è mai una partita dal finale scontato. Risolve Calaiò con una prodezza.
PARMA – PORDENONE 2-2
di Amalia Pascale
Non si potrebbe descrivere in modo diverso la partita giocata ieri al Tardini.
All’andata un Parma senza anima e personalità andava sotto di due gol, per poi resuscitare nel secondo tempo e tornare nel Ducato col bottino pieno (finì 2-4).
A distanza di un girone, un  Parma stravolto dal genio di Faggiano e con D’Aversa in panchina, al 10′ si porta in vantaggio con Scavone, per farsi poi raggiungere e superare dal Pordenone, (al 28′ con un’autorete di Frattali dopo un rigore e al 42′ con Misuraca), che approfittava degli strafalcioni dei difensori crociati.
Si va al riposo sul 2-1 per gli ospiti. Al rientro in campo D’Aversa inizia a tirar fuori gli assi dalla manica; un Parma trasformato nel carattere e nel gioco mette alle corde la squadra friulana con tiri, corner e punizioni, ma la porta di Tomei sembra stregata.
A pochi minuti dalla fine (89′) un super Munari scioglie l’incantesimo e segna il gol del pareggio crociato. Il Tardini impazzisce, nonostante la pioggia e il blocco del traffico i tifosi ci sono e  restano uniti fino alla fine ad incitare la squadra e ad onorare con uno striscione la memoria del  Presidente Ceresini scomparso il 4 febbraio 1990.  Il pressing crociato persiste e al 91′ una fantastica rovesciata del solito Calaiò scaglia in rete la palla che vale il 3-2 per il Parma. Un’esplosione di gioia invade lo stadio e possiamo dire che con un Parma così C saremo davvero per poco.
E’ una vittoria importante perchè consente al Parma di restare attaccato al Venezia (vittorioso ad Ancona nel finale), e tenere dietro le inseguitrici.
Faggiano non si smentisce e dopo aver rattoppato il Parma a D’Aversa, fa un altro regalo ai tifosi, viene infatti presentato subito dopo la partita, Davide Senigaglia, attacccante svincolato classe ’81. 
LA CLASSIFICA:
Class24gio

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.