Parma – Spediti verso il secondo posto

237
Parma Calcio 1913
Nel trittico di fuoco il Parma vince le prime due partite e scavalca il Padova grazie alle magie dei suoi attaccanti. Domenica l’Ancona ospite al Tardini.

Parma – Maceratese 2-0 (02/04/2017)

Padova – Parma 1-2 (05/04/2017)

Quattro giorni, sei punti. Il trittico di fuoco si concluderà domenica contro l’Ancona, fanalino di coda del girone B. L’obiettivo era ed è quello di raggiungere e consolidare il secondo posto in classifica, preziosissimo in chiave play off. La vittoria di ieri sera allo Stadio Euganeo ha proiettato a +4 i ragazzi di mister d’Aversa nei confronti della compagine veneta. Una partita sbloccata già nel primo minuto da Baraye che, con una serpentina in area ed un fendente letale ha trafitto la difesa e le certezze biancoscudate. Un capolavoro anche il raddoppio di Calaiò, 34 minuti più tardi.

Intendiamoci, non è stata affatto una partita semplice, l’uscita di scena per problemi fisici di Munari (37′ p.t.) ha lasciato il centrocampo gialloblù orfano di una diga insostituibile. “Wolverine” era stato tra i migliori in campo fino a quel momento. Fortunatamente non dovrebbe essere nulla di grave per lui.

Il Padova, sornione ma mai domo, ha cercato per tutta la ripresa di riacciuffare il risultato e al minuto 88 va a segno. 1 a 2 il parziale, ma il tempo stringe e anche se in totale sofferenza il Parma riesce a portare in Emilia tre punti vitali per la classifica, per il morale, per il prosieguo della stagione.

La squadra sta trovando (finalmente) il suo equilibrio, i meccanismi sono finalmente quelli giusti, ogni reparto pare coerente nei ruoli e nelle caratteristiche dei giocatori (quando non ci sono infortunati) e l’attacco è fantastico. Calaiò, Nocciolini e Baraye sono veramente tre giocatori di un’altra categoria e in queste due partite l’hanno dimostrato pienamente. Il peso specifico di Munari non ha eguali nella nostra rosa, va quindi assolutamente preservato per le partite più importanti.

Ora testa all’Ancona (vincente all’andata, ndr), domenica si chiuderà il trittico di fuoco, ricordando che qui non si molla un c… O.o … un punto!

LA CLASSIFICA:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.