Perché tifo Juve? La mamma è sempre la mamma

281
Juventus Logo nuovo

Tifo Juve e se mi chiedono il perché scrivo questo: cosa c’entra un titolo del genere quando di parla di calcio? C’entra perché, come si dice spesso, due cose non cambiano nella vita: la mamma e la squadra per cui si fa il tifo.

Nel mio caso sono juventino praticamente da sempre. Da quando ho cominciato a masticare di questo fantastico sport, il mio cuore ha preso una decisione optando per il bianconero. E’ vero che è una tradizione familiare, prima di me, mio padre è juventino (in passato veramente sfegatato), ma è altrettanto vero che non ha tentato di influenzarmi, almeno non volontariamente.

I primi ricordi sono legati all’ultima Juve di Platini, al suo ritiro, agli anni bui di Rino Marchesi con una squadra senza nè capo, nè coda. La vera consapevolezza è arrivata nel periodo Zoff, in cui il mio tifo è esploso in modo definitivo, le Coppe Uefa vinte a raffica, la Coppa Italia vinta contro il Milan stellare e il primo anno di Schillaci.

Ho vissuto e vivo con pienezza da allora il mio essere tifoso, con i molti alti e i (fortunatamente) pochi bassi. Ho vissuto l’onta della Serie B senza mollare di un centimetro, anzi: proprio in quel periodo il mio amore si è rafforzato ulteriormente avendola vissuta come un’ingiustizia, senza voler entrare nel merito della questione.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.