Il delfino biancazzurro..tre ko in sette giorni: squadra da record

255

Il Pescara continua a racimolare record. In sette giorni tre ko, di cui due casalinghi. Tre gol segnato e undici subiti. Vero, gli avversari si chiamavano Inter, Fiorentina e Lazio. Purtroppo non è che con le cosiddette parigrado gli abruzzesi siano andati meglio.

Oddo e l’incapacità di difendere

Il Pescara continua ad essere una squadra senza nerbo. Cambiano gli interpreti, ma l’incapacità di Oddo di trovare contromisure ad un qualunque avversario è imbarazzante. Il tecnico è giovane e commettere errori ci sta, ma se questi sono sempre uguali, allora, l’impressione è che qualcosa gli manchi a livello tattico.Del resto, gli abruzzesi, con  lui in panchina hanno incassato 109 reti in 74 gare tra campionato e playoff per una media di 1.47. a match. Lo scorso anno, tra le squadre che disputarono i  playoff, gli abruzzesi erano quella con la peggior difesa. Insomma, è chiaro che all’allenatore manchino le basi della fase difensiva, cosa paradossale se si pensa che era un difensore.
Oddo fa peggio anche di Zeman, che nella stagione 2012-2013 incassò 55 reti in 42 match (media 1.3). Altro record negativo da ascrivere alla sua breve carriera.

Commento noioso

E’ chiaro che il Pescara è la classica squadra a crescita zero. Se cambiando gli interpreti non vi è il minimo miglioramento, il primo colpevole è il tecnico. La squadra, anche con la Lazio, è stata surclassata sul piano del gioco e del ritmo. Felipe Anderson e Keita hanno imperversato, quasi “scherzando” gli avversari. Si è riusciti nell’impresa di far segnare quattro reti a Parolo. Basterebbe questo per chiedere il ritiro della squadra dalla serie A. La reazione sullo 0-2 è stata di rabbia, ma anche lì sono emersi limiti. Il rigore sbagliato da Caprari lo evidenzia. E’ di vedere la classica partitella del giovedì da parte degli uomini di Inzaghi. Il Pescara contro la Lazio non vince da 37 anni e non segna da 24. Quest’ultimo tabù è stato rotto, ma nessuno ne gioirà.
Il problema è che commentare questa squadra sta diventando noioso. Basta cambiare il nome dell’avversario e aggiornare le statistiche negative.
Il Pescara dei record (negativi) è fin troppo banale nella sua pochezza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.